Blog: http://orecchioverde.ilcannocchiale.it

L'orecchio verde di Gianni Rodari - il libro e le storie...

L’avventura del libro comincia…
Domenica scorsa al Pisa Book Festival si è svolta, davanti a un pubblico “rodariano” di tutte le età, bambini e bambine, mamme con carrozzine, papà, nonni e ragazzi curiosi, la prima presentazione/spettacolo del libro con il gruppo rock rodariano Insalata Sbagliata. A breve un resoconto anche fotografico, ma torniamo prima un po’ indietro…

Finalmente il 14 ottobre scorso le copie del libro mi sono arrivate! Che emozione averlo finalmente tra le mani, mi sembra un “libro-giocattolo” (Rodari si definiva un “fabbricante di giocattoli poetici”) o potrei dire “un libro che canta” (lo faccio io nel cd…).

Così mi tolgo il piacere lunedì 17 di andare a casa Rodari a Roma dalla moglie e ormai mia cara amica, la signora Maria Teresa Ferretti a consegnarle personalmente le copie che le spettano anche perché nel libro c’è una intervista proprio a lei. Maria Teresa mi accoglie contenta di rivedermi e sfoglia il libro divertita…

Poi nei giorni seguenti un fatto veramente singolare, vendo personalmente la prima copia del libro a un nuovo amico e appassionato di Rodari che ha un buffo nome “Cono”, fa il meccanico ed è anche un poeta, una persona molto speciale, mi racconta che lui ha una grande officina dove c’è di tutto, anche un aeroplano e che ama molto parlare con i clienti e lavorare in tutta calma, poi si accorge di aver finito il lavoro quando la macchina riparata gli sorride… Cono sembra un personaggio uscito dalla fantasia di Gianni Rodari… Ma la cosa speciale accade quando gli racconto che nella sua zona (abita vicino Tivoli – RM)) vive l’anziano e famoso maestro Albino Bernardini, coetaneo e caro amico di Gianni Rodari (Bernardini ha 90 anni come ne avrebbe Rodari che invece è purtroppo scomparso nel 1980) e che aveva scritto per lui diverse prefazioni dei suoi libri di favole. Tramite un’intervista a Bernardini letta su un giornale locale ho saputo che Rodari definiva “Il pane” la sua poesia che amava di più (io l’ho musicata, è nel cd allegato al libro… e poi ho citato l’articolo). Lo racconto quindi a Cono e con mio grande stupore lui mi dice che abita proprio nel palazzo di Bernardini… Insomma per farla breve Cono mi chiama il giorno dopo proprio dall’abitazione del famoso maestro che mi vuole parlare e farmi i complimenti per il libro, mi vuole anche conoscere… (altra emozione, quasi avessi parlato al telefono con Rodari…)

Ultima bella storia, la visita alla scuola media di Tivoli dove studia uno dei più giovani autori del libro, Antono Pascazi che in occasione del V° Convegno “La parola ai poeti e ai bambini” che ogni anno organizzo in un paesino del Parco dei Monti Lucretili dove lavoro (è tutto raccontato nel libro) aveva fatto un bell’intervento su Rodari che io ho messo ho pubblicato e Pino Boero l’ha talmente apprezzato da citarlo nella prefazione… Ho cercato Antonio che stava in palestra con la sua classe ed è stato molto simpatico dare davanti a tutti la copia del libro al giovane autore…

http://www.stampalternativa.it/libri/978-88-6222-187-0/stefano-panzarasa/l-orecchio-verde-di-gianni.htmlL'Orecchio Verde di Gianni Rodari - l'ecopacifismo, le poesie, la visionarietà, la pratica della fantasia e le canzoni ecologiste. Prefazione di Pino Boero + cd (13 canzoni folk rock, punk, reggae, ballate, da una selezione dei più bei testi ecopacifisti di Gianni Rodari) Edizioni Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri
http://www.stampalternativa.it/wordpress/lorecchio-verde-di-gianni-rodari/   Il mio blog dedicato al libro sul sito della casa editrice)
 Posso anche partecipare a presentazioni-spettacolo con il mio duo acustico MARCO E MIRKO o con l'intero gruppo rock rodariano INSALATA SBAGLIATA ambedue dedicati a Gianni Rodari.

Pubblicato il 27/10/2011 alle 23.40 nella rubrica 2 - L'ORECCHIO VERDE DI GIANNI RODARI - le storie....

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web