Blog: http://orecchioverde.ilcannocchiale.it

Il senso della vita (cercarlo a Calcata il 29 novembre...)

Il senso della vita
Insieme a Paolo D'Arpini del Circolo Vegetariano e l'ass. Il Granarone di Calcata abbiamo ideato l'incontro "Il senso della vita" (Arte, natura, spiritualità, economia e politica) che si svolgerà domenica 26 novembre (segue il programma).
L'intera giornata comprensiva della passeggiata nella valle, pranzo vegetariano da Paolo e incontro al Granarone sarà occasione per passare una giornata, (speriamo) un pò diversa dal solito... L'idea è quella dell'happening, nella la natura, nella condivisione del cibo e di quello che porteremo per la festa finale, il baratto, nell’uso del linguaggio e negli interventi artistici al Granarone (l’antico granaio di Calcata), ognuno, forse riuscirà a trovare il suo posto giusto...

Nella foto, il sentiero che porta a Calcata (partenza dal paese nuovo). Un sentiero in terra battuta, in mezzo al bosco da percorrere a passo lento ammirando la bellezza della valle...
Stefano Panzarasa

Una collaborazione CIRCOLO VEGETARIANO VV.TT. DI CALCATA &
Ass. IL GRANARONE Via di Porta Segreta, 8 – Centro Storico di Calcata (VT)

Il senso della vita
ARTE, NATURA, SPIRITUALITA, SOCIETA, POLITICA, ECONOMIA
Calcata, 26 novembre 2006

PROGRAMMA:
h. 11.00 – Appuntamento al Circolo Vegetariano in Via del Fontanile (Lavatoio) partenza per una passeggiata nella Valle del Treja, per familiarizzarci con i luoghi, con la natura e con noi stessi.
h. 13.30 – Convivio vegetariano al Circolo.
h. 15.30- 19.00 – Incontro al Granarone - Via di porta Segreta, 8
L’idea di quest’incontro nasce da un ipotesi di libro…. Gli argomenti trattati sono i vari capitoli, tra cui: gli interventi e l’esposizione di opere ecologiste, le danze, le poesie. la musica, la ceramica, la pittura, la fotografia, il tavolo del libero scambio ed il tavolo con gli apporti culinari per rinfresco finale.
ANTEFATTO:
La proposta fatta all’Ass. Il Granarone di un interscambio culturale fra questa realtà di ricerca e quella ‘alternativa’ del Circolo Vegetariano sortisce l’effetto di questo avvicinamento sincretico. Trattare una serie di argomenti dal vivo in un incontro/happening che parte dalla valle del fiume Treja per arrivare all’antico granaio per poi utilizzare i vari interventi culturali e artistici come contributo per un prossimo libro (o rivista) è l’idea portante.
Alcune delle immagini che verranno evocate durante l’incontro sono: rituali. feste stagionali, vita in casa, preghiere e canti, invocazioni e poesie, alimentazione, conservazione della natura, recupero ambienti degradati, artigianato-arte, medicine naturali, rapporti umani in contesti non consumistici, istanza femminile nel bioregionalismo, razionalità maschile bioregionalista, senso del sacro.
Durante l’incontro sarà presentata la pubblicazione “Arte e Natura” in: Quaderni di vita bioregionale, n.3, 2006, a cura della Rete Bioregionale Italiana.
Tavoli della condivisione
Ognuno è invitato a portare oggetti artistici, artigianali e letterari per un libero scambio fra i partecipanti nonché dolci e bevande per il rinfresco finale.
Aderiscono all’incontro:
Cooperativa Editoriale Le Due Città, Rivista Vivere con Cura, Rete Bioregionale Italiana, Gaia Newsletter, Movimento per l’Etica Universale, European Consumers
Artisti, ricercatori ed esperti di cui si prevede la partecipazione (lista provvisoria):
Mimmo Malarbi: moderatore. Marijke van der Maden, scultrice; Paolo D’Arpini, ricercatore; Stefano Panzarasa, fotografo e musicista; Antonello Palieri, giornalista; Maria Castronovo, scrittrice; Franco Libero Manco, architetto; Ciro Aurigemma, psicologo; Giorgio Vitali, economista; Antonio D’Andrea, matrista; Sofia Minkova, scenografa; Massimo Bormioli, scultore; Gianni Manca, etnomusicologo; Gianfranco Castelli, grafico; Enrico Abenavoli, pittore; Lanfranca Braganza, sindacalista; Paolo Bellagamba, scrittore; Marina Canino, ricercatrice; Paola Igliori, scrittrice; Vittorio Marinelli, avvocato; Alessia Maggio, architetto; Jaqueline Fassero, poetessa, Beatrix Reichel, scrittrice; Rosalia Scorpiniti, psicologa; Marco Valenza, agricoltore-pittore; Celeste Quintela, fotografa, Marina Paris, scultrice; Paola Igliori, scrittrice; Tiziana Rinaldi, pittrice; Gerardo Rodriguez, pittore; Cristina Ballerini, pittrice.
Per informazioni e partecipazioni:
Stefano, 0774605084 - Paolo, 0761/587200 - Marijke, 0761/587855
Email: calcata@vegetus.net

Pubblicato il 16/11/2006 alle 7.59 nella rubrica La pratica bioregionale e la decrescita.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web