.
Annunci online

orecchioverde
Dedicato a Gianni Rodari - ecologia profonda, bioregionalismo e poesia. Mangiare vegetariano e vegano per salvare il pianeta... A cura di Stefano Panzarasa - email: bassavalledeltevere@alice.it
 
 
 
 
           
       

Or che i sogni e le speranze / si fan veri come i fiori / sulla luna e sulla terra / fate largo ai sognatori. (Gianni Rodari)


http://www.stampalternativa.it/wordpress/lorecchio-verde-di-gianni-rodari/
(cliccare qui sopra)

Le notizie, gli appuntamenti, gli spettacoli...

 

 cliccare qui sotto

http://www.stampalternativa.it/libri/978-88-6222-187-0/stefano-panzarasa/l-orecchio-verde-di-gianni.html


  
www.cucinaecozoica.com  Sito sorella - CUCINA ECOZOICA - Cucina vegana e crudista ecopacifista al ritmo delle stagioni. (Cliccare a sinistra della scritta "Sito sorella" se il link non appare)
Prossimi appuntamenti per la presentazione/spettacolo del libro “L’orecchio verde di Gianni Rodari”

Sabato 5 Maggio a Roma due appuntamenti:

Biblioteca Rodari (Tor tre teste), ore 11

Libreria lettera 348, (EUR), ore 17.00

venerdì 12 e sabato 13 maggio a Treja (Macerata), incontro al Circolo Vegetariano, domenica 20 maggio a Roma a Lettere Caffé (Trastevere) con buffet rodariano biovegetariano e concerto del gruppo Insalata Sbagliata;
domenica 3 giugno a Palombara Sabina
nel giardino della bella locanda in campagna di un mio caro amico, La Locanda del Claudione, pranzo rodariano e concerto del gruppo Insalata Sbagliata;
con dolcetti vegani;

martedì 3 aprile a Roma alla scuola elementare Baiocco (quartiere Casalotti);
mercoledì 25 aprile a Vicovaro (Piazzale del cimitero);

In seguito info più dettagliate... chi è già curioso mi può scrivere a: bassavalledeltevere@alice.it

 

Stefano Panzarasa canta Gianni Rodari

 

28 gennaio - Roma, Rewind
26 febbraio - Palombara Sabina, Apriti Cofano

3 marzo, Tivoli, Libreria Fonti Sonore

6 marzo, Frascati, Scuola elementare                 

21 marzo, Roma, Biblioteca Rodari (Arbor Day - nati per leggere)

Domenica 27 Novembre – Palombara Sabina RM), Manifestazione “Apriti Cofano” (Piazzale del Campo Sportivo), ore 10-13. Con il duo acustico Marco e Mirko.
Sabato 3 Dicembre – Roma, Libreria Il Mattone (Via Bresasdola, 12 - zona Prenestina – da confermare), ore 18. Con il duo acustico Marco e Mirko.
Domenica 4 Dicembre – Bracciano (RM), ristorante vegetariano Zuccallegra, ore 18 (a seguire cena vegana - “rodariana” – prenotazioni 393.158849). Con il duo acustico Marco e Mirko. – Presenzia, Maria Teresa Ferretti Rodari.
Giovedì 8 Dicembre, Roma, Fiera della Piccola e Media Editoria (EUR, Palazzo dei Congressi, Sala Ragazzi), ore 18 – Presenziano Maria Teresa Ferretti Rodari, Vito Consoli e Mario Di Rienzo. A seguire concerto del gruppo rock rodariano Insalata Sbagliata.
Domenica 11 Dicembre (Toffia RI), Festa del Comitato Cittadino, ore 16 - concerto del gruppo rock rodariano Insalata Sbagliata.

Giovedì 22 Dicembre - presentazione spettacolo alla Scuola Elementare di Montecelio (Roma) 

Marco e Mirko – Stefano Panzarasa (voce, chitarra acustica), Roberto Capotorti (batteria, percussioni)


IInsalata Sbagliata – Stefano Panzarasa (voce, chitarra acustica), Nicola Fornari (chitarra elettrica), Luigi “Scossa” De Bonis (basso), Dario Stabile (Tastire, percussioni), Roberto Capotorti (batteria, cajun)

Stefano Panzarasa canta Gianni Rodari 

L'Orecchio Verde di Gianni Rodari - l'ecopacifismo, le poesie, la visionarietà, la pratica della fantasia e le canzoni ecologiste. A cura di Stefano Panzarasa. Prefazione di Pino Boero (con i disegni di Emanuele Luzzati e mauro Maulini)
 
+ cd (13 canzoni folk rock, punk, reggae, ballate, da una selezione dei più bei testi ecopacifisti di Gianni Rodari)
Edizioni Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri - www.stampalternativa.it (Sezione ANTEPRIME)

Le Canzoni dell'dell'Orecchioverde" - Omaggio a Gianni Rodari poeta eco-pacifista

2011 - Miei spettacoli come solista, "Marco e Mirko" (arte di strada con Roberto Capotorti) e il gruppo Rock rodariano "Insalata Sbagliata" (con Stefano Panzarasa, voce-chitarra, Roberto Capotorti, batteria, Dario Stabile, tastiera, percussioni, Luigi "Scossa" De Bonis, basso, Nicola Fornari, chitarra)

23 ottobre - PISA BOOK FESTIVAL, ORE 16.30 Stazione Leopolda, presentazione del libro "L'Orecchio verde di Gianni Rodari" Ed. Stampa Alternativa (con Mario Piatti) e concerto del gruppo Insalata Sbagliata

25 settembre - Licenza, Giardino dei Cinque Sensi, Spettacolo di Marco e Mirko all'inaugurazione del Sentiero d'Arte

14-21-28 agosto - Licenza, Giardino dei Cinque Sensi - "Il bosco, la montagna e il cielo" spettacolo di musica e poesia con Roberto Capotorti, Annelen Josten e Mariagrazia Pelaia

17 luglio - Monteleone, Marco e Mirko (artisti di strada)

26 giugno - Palombara Sabina, Marco e Mirko a Apriti Cofano

10 giugno - Palombara Sabina e Monteflavio, Marco e Mirko e il Coro dell'Orecchio Verde di Monteflavio alle feste scolastiche

8 giugno - Festa della Poesia alla Scuola media di Tivoli (RM)

3 giugno - Marino, partecipazione alla manifestazione di piazza dedicata al Referendum sull'acqua pubblica (duo "Marco e Mirko")

29 maggio - Palombara Sabina, Marco e MirKo a Apriti Cofano (musica da strada...)

27 maggio - Cretone, Coro dell'orecchio Verde alla Festa della scuola

22 maggio - Frascati, partecipazione alla manifestazione di piazza dedicata al Referendum sull'acqua pubblica (duo con Roberto Capotorti - "Marco e Mirko")

19 maggio - Incontro su Gianni Rodari alla scuola media di Nettuno insieme a Maria Teresa Ferretti Rodari

17 maggio - Le canzoni dell'Orecchio Verde per i bambini e le bambine della Scuola Montessori di Roma al Giardino dei Cinque Sensi di Licenza

3 maggio - Licenza (RM) VI° Convegno "La parola ai Poeti e ai bambini" dedicato a Gianni Rodari con il Coro dell'Orecchio Verde della scuola elementare

23 aprile - Incontro alla Biblioteca Gianni Rodari di Tor Tre Teste, (Roma)

4 aprile - Festa della Primavera alla Locanda del Claudione

19 marzo - Roma, incontro alla scuola 175° (Lunghezza) insieme a Maria Teresa Ferretti Rodari

4 marzo - Grottaferrata, incontro con padre Alex Zanotelli e esibizione del gruppo Insalata Sbagliata con la canzone "Ricicla" dedicata a Zanotelli

2010

7 dicembre - Roma, Fiera della Piccola e Media Editoria - Le canzoni dell'Orecchio verde - Incontro poetico-musicale con Stefano Panzarasa, per bambini e bambine, genitori e insegnanti. Interverranno: Maria Teresa Ferretti Rodari, Francesco Tonucci e Mario Di Rienzo. Durante l'incontro sarà anche presentato il blog Orecchioverde dedicato a Gianni Rodari (che per quella data avrà ormai superato i 100.000 contatti). Per l'occasione sarà presentato un inedito trio musicale composto da Stefano Panzarasa (voce, chitarra ), Massimiliano Ottaviani (contrabasso) e Roberto Capotorti (batttteria, percussioni).

Alcune canzoni del cd "orecchioverde" e altre mie canzoni ecopacifiste e i video sono su:
Cliccare di seguito...www.youtube.com/orecchioverde
Il video della canzone "A river I couldn't find" di James Koller, dedicata a Silvia Irti (traduzione sul post del 6/11/2010) - cliccare sotto
Quest'anno, il 2010 è la ricorrenza della scomparsa del grande poeta Gianni Rodari, potete contattarmi per il mio spettacolo di canzoni eco-pacifiste: Le canzoni dell'Orecchioverde tratte dalle sue poesie e filastrocche.
E per mangiare insieme vegetariano o vegano ci si può incontrare alla Locanda del Claudione cliccare di seguito... http://www.ilcannocchiale.it/member/blog/post/postfck.aspx?post=2357875
Per il sito della locanda cliccare di seguito... www.comunicazioneglobale.eu

 

 Omaggio a Gianni Rodari - orecchioverde - cd con 13 canzoni eco-pacifiste da poesie e filastrocche di Gianni Rodari. Voce: Stefano Panzarasa e arrangiamenti di William Urbinati e Roberto D'Ambrosio. Per richiederlo, info a: (cliccare di seguito) bassavalledeltevere@alice.it o anche sul sito: lasabinaonline.it Il cd si può troare anche a Roma a "La Chiave", Largo Argentina (L.go delle Stimmate), a Monterotondo (RM) a "Emporio Naturale", Via Garibaldi, 24 (Centro storico) e a Osteria Nuova (RI) all'erboristeria "Il nome della Rosa", Centro Commerciale La Piazzetta. www.myspace.com/orecchioverde

Ho visto anche delle vongole felici... il mio articolo
in favore degli animali: (cliccare di seguito) 
http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=5&t=33936#p270469

Spettacoli dove ascoltare le mie canzoni.

In musica poesie e filastrocche eco-pacifiste di Gianni Rodari.

 In ricordo di Gianni Rodari

 

 Domenica 18 aprile, Selci, Sagra del Fallone

Venerdì 23 aprile, alla biblioteca Rodari di Tor Tre Teste (Roma), ore 10.00, passeggiata musicale nel parco pubblico e presentazione del video "Lo zampognaro" di Julien Panzarasa tratto dall'omonima canzone del CD "orecchioverde".

Venerdì 5 maggio, ala scuola Mazzini di Roma, ore 10.00, incontro-spettacolo insieme a Maria Teresa Ferretti Rodari.

15 maggio - La notte dei Musei, spettacolo alla Facoltà di Geologia

Mercoledì 21 maggio, alla scuola elementare di Licenza (RM) nel Parco dei Monti Lucretili, ore 10, si terrà il V° Convegno "La parola ai Poeti e ai Bambini" dedicato a Gianni Rodari, ospited'onore Maria Teresa Ferretti Rodari.

Maggio (data da definire), incontro-spettacolo a Nettuno alla scuola S. Giacomo.


 19 marzo a Lunghezza (RM) ore 10 scuola elementare S. Vittorino, Via Fosso dell'Osa

17 marzo a Sabaudia, workshop Equilibri Naturali

7 marzo a Roma (Teatro Vittoria, Testaccio, ore 20.30)

29 gennaio a Terracine (la mattina) Istituto Professionale "Filosi"

23 gennaio - incontro all'Auditorium di Roma nell'ambito della Festa dei Parchi

 

 

 

10 dicembre al teatro di Poggio Moiano "Performance rodariana" L'insalata sbagliata" con degustazione per tutti...

11 ottobre alla Locanda del Claudione (Palombara Sabina)

10 agosto a Licenza: CARPE NOCTEM

Laboratorio itinerante dell'Orecchio Verde

5 luglio e 9 agosto - Roma, Castel S. Angelo, ore 9.00: Invito alla lettura (spazio F.I.E.)

I quadri di Giorgio Porcelli dedicati ai Monti Lucretili

Web Gallery sul sito: lasabinaonline.it

Spettacolo dedicato a Gianni Rodari - Le canzoni ecologiste dell'orecchio Verde

Licenza, 29 maggio 2009, ore 10, scuola media

Convegno: La parola ai bambini e ai poeti (dedicato a Gianni Rodari)

30 marzo, ore 10.30- Festival La Torta in Cielo (dedicato a Gianni Rodari) alla Fiera Vieni in Provincia (insieme al Parco dei Monti Lucretili), Roma, Galoppatoio di Villa Borghese
Abbazia di Farfa (RI)
21 marzo, ore 17.30
Convegno su Ecologia e Spiritualità
Oltre a cantare farò un intervento sul pensiero di Teilhard de Chardin, Thomas Berry e il Manifesto dell'Era Ecozoica per parlare di ecoteologia e bioregionalismo.
Calcata (VT) - Palazzo Baronale
5 aprile, oe 15.30
Fiera delle Arti Creative
Presentazione cantata del cd "orecchioverde"
Nella mattinata, passeggiata nel Parco della Valle del Fiume Treja.
Info; Paolo D'Arpini  0761.587200
circolovegetariano@gmail.com
Martedì 6 gennaio 2008
Befana per gli animali, le bambine e i bambini.
Nella splendida cornice del Parco della Valle del Treja, a Calcata (VT), la mattina passeggiata nel bosco e lungo le rive del fiume per saziare gli animali e il pomeriggio dalle bambine e i bambini del paese con le canzoni dell'Orecchio Verde di Stefano Panzarasa (Centro Visita del Parco, ore 15 - centro storico). Info 0761.587200.
Il grande Coro dell'Orecchio Verde
La mattina del 20 novembre a Roma, in Campidoglio, in occasione della giornata finale del Premio Rodari-Città di Roma, dal Parco dei Monti Lucretili arriveranno oltre 200 bambine e bambini delle scuole di Palombara Sabina, Licenza, Poggio Moiano, Montelibretti e Borgo S. Maria per un grande Coro dell'Orecchio Verde che si esibirà per la prima volta alla presenza della Signora Maria Teresa Ferretti Rodari, delle Autorità, e dei vincitori del premio.
Sabato 22 novembre, alle ore 11.00, il gruppo Orecchio Verde suonerà ancora a Roma alla Biblioteca Rodari di Tor Tre Teste.

La Canzone dell'Orecchio Verde
di Gianni Rodari

9 dicembre, Roma - Palazzo dei Congressi (EUR)
Presentazione del Premio Rodari - Città di Roma
Fiera Più Libri, Più Liberi
Spettacolo dell'Orecchio Verde, ore 12.00

13  maggio - Parco dei Monti Lucretili 
Orvinio (ore 10, loc. Pratarelle) - Accessibile..Naturalmente
Festa con il Gruppo Orecchio Verde 
11 maggio - Licenza (ore 10, Scuola Elementare)
Convegno bambini e poeti con il Coro dell'Orecchio Verde 
6 maggio - Parco dei Monti Lucretili 
Ore 10 a Civitella di Licenza
Escursione al Casale De Amicis
 


Il gruppo Orecchio Verde (nella foto: Stefano Panzarasa, Giuseppina Lodovisi e Roberto Pietrosanti)
27aprile - Licenza, ore 13
Scuola Elementare con il Gruppo Orecchio Verde
21 aprile - Montefalco, ore 15
Rovine del Borgo Medioevale
20 aprile - Roma, ore 11
Park Life (Coro Orecchio Verde)
17 aprile - Licenza, ore 13
Scuola Elementare
2 aprile - Montelibretti, ore 10
Mercato Comunale
25 marzo, Calcata, ore 15
Fiera delle Arti Creative
al Palazzo Baronale (Centro Storico) 
5 marzo, Comune di Cerveteri, sala consiliare, ore 9.30
Presentazione del libro: La Palude di Torre Flavia

28 febbraio, Comune di Ladispoli, sala consiliare, ore 9.30
Presentazione del libro: La Palude di Torre Flavia
18 febbraio, Villa Lina Bio-officina (VT), ore 15. 
Festa del Maiale
Natale 2006 - "Tour" dell'Orecchio Verde

Il Coro dell'Orecchio Verde di Licenza
Nelle scuole del Parco dei Monti Lucretili insieme a me si esibiranno le bambine e i bambini dei Cori dell'Orecchio Verde di:
-Borgo S. Maria di Montelibretti
(mercoledì 20, ore 14.30 presso il Centro Anziani);
- Licenza (giovedì 21, ore 10,00 presso la Scuola Elementare -foto);
- Moricone (venerdì 22, ore 10.00 presso la palestra della Scuola Media).
Martedì 19 dicembre: La Canzone dell'Orecchio Verde
alla presentazione del libro: La Palude di Torre Flavia. Palazzo Valentini (Piazza Venezia - Roma) ore 9.30.

A Selci (RI) insieme ai quadri di Giorgio Porcelli

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

8 dicembre, Villa Lina Biofficina - Ronciglione (VT). Intera giornata.
Incontro: Simbologia e messaggio degli alberi

Info: 0761.627857


26 novembre, Calcata (VT) - Ass. Il Granarone, ore 15.30
Incontro: Il senso della vita (arte, natura, spiritualità, società, politica, economia) 13 novembre, Cantalice (RI) - Scuola Elementare, ore 15.00
Una bella festa alla scuola con le canzoni dell'Orecchio Verde
8 ottobre, Lavagna (GE) - Biblioteca Comunale, ore 11.00
Intervento astrologico-musicale al XIII Convegno di Studi Astrologici:
"La luna bambina: fantasie, poetiche, musicali e astrologiche in Gianni Rodari"
11 settembre, Moricone (RI) - Piazza del Comune, ore 17.30
Spettacolo: Le Canzoni dell'Orecchio Verde"
6 settembre, Cantalupo (RI) - Centro Storico, ore 21
Spettacolo: "Buon anno ai gatti"
8 giugno, Moricone - Scuola Elementare, ore 12
Spettacolo del Coro dell'Orecchio Verde di Moricone
9 giugno, Licenza - Scuola Elementare, ore 12
Spettacolo del Coro dell'Orecchio Verde di Licenza
21 maggio, Moricone - Centro storico
Piazza della Fontanella
20 maggio, Palombara Sabina - Terme di Cretone
Festa del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili
12 maggio, Borgo S. Maria (Montelibretti)
Incontro con Maria Teresa Ferretti Rodari alla Scuola Elementare
5,6,7 maggio, Avalon (Pistoia), Comunità degli Elfi del Gran Burrone
Incontro della Rete Bioregionale Italiana
27 aprile, Marcellina - Borgo S. Maria di Montelibretti (RM)
28 aprile, Licenza (RM)
29 aprile, Calcata (VT)
26 aprile, Roma - Bibl. Flaiano
Al seguito del poeta americano Jim Koller
17 aprile, Montorio Romano
Manifestazione contro le privatizzazioni delle acque pubbliche
7 aprile 2006, Toffia (RI)
Festa pre-elettorale, pomeriggio-sera
14 marzo 2006, Roma
"Corre il furetto", Chiesa Madonna del Bambin Gesù, Trastevere
Insieme al Coro dell'Orecchio Verde dei bambini di Licenza
16 dicembre, Roma
Inaugurazione Biblioteca Borromeo (Primavalle)
11 dicembre, Moricone "Sapori d'Autunno"
Via dei Portici, 39 (Centro Storico - tutto il pomeriggio)

Sto cantando...




 

 


 

 

 

No - una mia canzone contro la guerra
La Rete Bioregionale Italiana ha attivato un suo blog su Il Cannocchiale che si chiama: retebioregionale

Quaderni di vita bioregionale
Info sul post del 14 luglio 2006

 

 Natale 2010

(...) mi ha fatto molto piacere conoscerla e ascoltarla (...): davvero è riuscito nelle canzoni a rendere benissimo anche nel ritmo le idee di Gianni che, come ogni concetto profondo, erano chiare, leggere, spumeggianti. La lettura di Rodari in chiave ecologista è sicuramente intrigante... (Pino Boero)

 

15 luglio-15 agosto - Capracotta (IS), Mese di animazione dedicato a Gianni Rodari "La torta in cielo" con musica, poesia, disegno, favole...

3 giugno - Marcellina, Giornata del Gioco

24 aprile - Teatro delle Palline (Roma, S. Lorenzo), incontro su Marija Gimbutas e la Civiltà dell'Antica Europa

1 aprile - Calcata, Fiera delle Arti Creative

 

 

 

2009

 

 
L'Orecchio Verde di Gianni Rodari - l'ecopacifismo, le poesie, la visionarietà, la pratica della fantasia e le canzoni ecologiste. A cura di Stefano Panzarasa. Prefazione di Pino Boero (con i disegni di Emanuele Luzzati e Mauro Maulini)
+ cd (13 canzoni folk rock, punk, reggae, ballate, da una selezione dei più bei testi ecopacifisti di Gianni Rodari)
Edizioni Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri
 
Le Canzoni dell'dell'Orecchioverde" - Omaggio a Gianni Rodari poeta eco-pacifista
 

 

23 ottobre - PISA BOOK FESTIVAL, ORE 16.30 - Stazione Leopolda, presentazione del libro "L'Orecchio verde di Gianni Rodari" Ed. Stampa Alternativa (con Mario Piatti) e concerto del gruppo Insalata Sbagliata info www.pisabookfestival.it

 

Sabato 5 Maggio a Roma due appuntamenti:

Biblioteca Rodari (Tor tre teste), ore 11 - Libreria lettera 348, (EUR), ore 17.00

 
11 aprile 2008

La Fiera delle Arti Creative

 Una domenica alla Fiera delle Arti Creative di Calcata
Una giornata particolare che ho passato insieme a persone straordinarie a Calcata Nuova, come quelle che si sono unite alla banda del paese con i loro strumenti a percussione fatti di materiali di recupero e insieme hanno formato l'originale banda musicale "La Riciclata". Ascoltarli è un piacere e un divertimento garantiti!

La sezione particolare della banda...

L'anziano cestaio impegnato nel suo bel lavoro, un lavoro vero....

Le signore tanto simpatiche hanno fatto per me la speciale pasta detta "Visciarelle" e poi me l'hanno regalata... La signora a destra ha fatto la pasta durante tutto il giorno e così visto che il mio banchetto era vicino al suo siamo diventati amici.

Sul mio banchetto, insieme ai libri ecologisti della Rete Bioregionale Italiana, ecco le mie ceramiche dedicate all'antica europa neolitica matriarcale (omaggio a Marija Gimbutas).
Qui sto cantando per le bambine e i bambini di Calcata le mie canzoni eco-pacifiste dedicate a Gianni Rodari ma anche per due belle persone che già conoscevo, un maestro e una maestra della scuola locale che mi hanno invitato a tornare da loro.

Sono stato veramente contento di conoscere Pasquale, maestro di musica, fisarmonicista e cantante che aveva portato l'impianto voci e animato la festa tutto il giorno.
Stefano Panzarasa


10 marzo 2008

8 marzo - Festa della Donna - Omaggio a Marjia Gimbutas

Un giorno lungo un sogno...
Omaggio a Marija Gimbutas
Biblioteca Comunale di Monterotondo - sabato 8 marzo, ore 17.30
Presentazione e proiezione del film "Signs out of time"

8 marzo, Festa della Donna, quale migliore occasione per celebrare quaesta giornata (che dovrebbe in realtà durare tutto l'anno) se non andando a presentare alla biblioteca di Monterotondo il bellissimo film "Signs out of  time" (di Donna Reed e Starhawk, 2004) che racconta la vita e le ricerche di Marija Gimbutas sulla civilta neolitica matriarcale dei nativi europei?
E' stata una giornata piena di attività, alcune semplici come quelle casalinghe, altre più complesse come la presentazione del video ad un folto numero di persone molto interessate, altre ancora divertenti e originali...
Tutto inizia la mattina presto verso le sette perché devo preparare, come tutti i sabati, il pane e la pizza da portare al forno a legna del mio paese (nel centro storico di Moricone a pochi passi da casa mia), è ormai una specie di rituale che oggi poi è molto importante perchè il pane lo porterò alla festa e dato che nel neolitico le sacerdotesse della Dea preparavano pani sacri per le cerimonie il cerchio si chiude....
Poi preparo la colazione per Mariagrazia, lavo i piatti, spazzo la casa e stiro un telo nero che mi servirà per esporre le mie ceramiche, ho promesso altre faccende casalinghe (pulire un grande tappeto, stirare, lavare i panni...) che però farò domenica altrimenti non riesco ad andare dal mio amico William, da lui tutti i sabati "lavoriamo" agli arrangiamenti delle mie canzoni di Gianni Rodari (un'altra specie di rito, musicale). Alla fine William non c'è e così ho fatto solo una bella passeggiata in campagna ma va bene lo stesso, avrò più tempo e calma per "preparare la tavola a mezzogiorno..." (da "Promemoria" di G. Rodari i cui testi spesso mi ispirano molto).
E alla fine andiamo alla biblioteca a Monterotondo dove ci aspettano Francesca e Leone, gli animatori della giornata che incontriamo per la prima volta ma con i quali c'è subito il piacere di sentirsi bene e che ci danno tutta la loro disponibilità e un bello spazio per esporre le mie ceramiche nella saletta dove avverrà la proiezione del video.
Stefano Panzarasa

L'ingresso per il pubblico è animato da un bellissimo trio di danzatrici di musica contemporanea che effettuano la loro performance tra la gente che entra e che partecipa divertita.

Ecco la mia mostra con le ceramiche, libri, il pane e le fotografie della Dea Uccello fotografata in tutti bellissimi luoghi dove lei si sente di nuovo a casa... Mariagrazia osserva rendendo un bell'omaggio a tutte le donne di adesso e della storia...

Di solito curo molto la disposizione degli oggetti che in realtà penso come vivi e mi piace creare piccoli gruppi armonici un pò come cercare di farli sentire bene tutti insieme e con me che ogni tanto amo portarli in giro in belle occasioni come questa di oggi.

Ecco le varie rappresentazioni della Grande Dea, rappresentazioni di vita, di morte e di rinascita, per i nativi europei la Dea si manifestava in tutte le circostanze ma c'era sempre uno sfondo legato ai cicli della vita e quindi una positività intrinseca che ora lascia un segno di grande speranza e le braccia quasi sempre rivolte verso l'alto, verso il cielo sono come una preghiera...
Il vaso con la faccia di civetta è un'urna cineraria ma alla fine la forma è allegra, si pensa 
con piacere alla rinascita, alcuni piccoli vasi fanno pensare al gesto del donare e la Dea uccello ha le braccia sul suo ventre, è incinta...

Un pò di foto, chi le vuole vedere meglio può venirmi a trovare a Moricone, in Via dei Portici, 39, presso il mio laboratorio che ho chiamato "Il Laboratorio di Gaia". Ceramica, fotografia, musica, poesia, libri, c'è un pò di tutto... http://www.orecchioverde.ilcannocchiale.it/?r=21107

Con l'immagine delle corna di toro, animale sacro alla Dea (ma il disegno ricorda anche gli organi riproduttori femminili), ecco finalmente il video sulla vita, il pensiero e le opere della grande Marija Gimbutas. Lei per prima ha dimostrato dal punto di vista scientifico che nell'Antica Eeuropa (la definizione é la sua) neolitica esisteva una vera e propria civiltà matriarcale della Grande Dea, basata sul principio femminile e sui sui principali valori di pace, uguaglianza, condivisione amore per tutti gli esseri viventi e rispetto per la natura e i cicli ecologici.

Marija Gimbutas in una espressione molto dolce. Lei ha dedicato tutta la sua vita alle sue ricerche che ci hanno fatto ritrovare le nostre vere radici europee e che ora ci danno una grande speranza per il futuro. In un piccolo saggio che ho scritto qualche tempo fa "Un Antico futuro", http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=29683, riporto le idee di Riane Eisler sulla teoria del Caos e su come un giorno la società potrebbe trasformari di nuovo ma questa volta da patriarcale e matriarcale... Un bel sogno... Chissà...
Ecco una statuetta bulgara di 6500 anni fa, Una Dea Madre gravida, ornata di simboli sacri, una spirale doppia sulla vulva, losanghe su glutei e cosce (simboli di fertilità) e altri simboli, la vera prima scrittura europea, antecedente di migliaia di anni a quelle ufficiali dell'archologia classica (di stampo patriarcale...).

E per finire la bella giornata una performance ancora tutta al femminile, la danza del ventre con delle bravissime ballerine e costumi di grande fascino.
La sala è gremita...



La gioia nella danza...


E infine vengo trascinato nel ballo... Vinto l'imbarazzo iniziale devo dire che ballare con la maestra del gruppo è stato molto divertente. Chissà, magari in un'altra vita...


6 marzo 2008

Omaggio a Marija Gimbutas

Il Linguaggio della Dea
Omaggio a Marija Gimbutas
Biblioteca Comunale di Monterotondo - sabato 8 marzo, ore 17.30
Proiezione del video
"Signs out of time"
(sottotitolato in italiano)

Sabato 8 marzo, alle ore 17.30, in occasione della Festa della Donna, alla Biblioteca Comunale di Monterotondo (Roma), situata nel centro storico del paese, verrà proiettato il video che racconta la vita e le opere della famosa archeomitologa lituana Marija Gimbutas, le cui ricerche scientifiche sui nativi europei e sulla civiltà matriarcale neolitica dell'Antica Europa (10.000-4.000 a.C.) hanno fatto conoscere la storia "scomparsa" di donne e uomini che vivevano in un mondo "altro" basato sulla pace, l'uguaglianza fra i sessi, la condivisione, l'amore e il rispetto per la natura e i cicli ecologici.
In accordo con la biblioteca curerò la presentazione del video e metterò in mostra le mie ceramiche che riproducono statuette, vasi e simboli della Dea neolitica tratte dal famoso libro di Marija Gimbutas "Il linguaggio della Dea".
Insieme a me ci sarà Mariagrazia Pelaia, studiosa di astrologia, nelle cui ricerche le opere di Marija Gimbutas si incontrano con quelle sugli zodiaci matriarcali di Lisa Morpurgo, della quale ricorre domani il decimo anniversario dalla morte. Un'ottima occasione di tributare un omaggio congiunto a due donne veramente speciali.
Nella foto una riproduzione della famosa statuetta della Dea Uccello, uno dei simboli più importanti della cultura dei Nativi Europei. In un bel prato fiorito del Parco dei Monti Lucretili la Dea si è finalmente ritrovata a casa...
Stefano Panzarasa


14 febbraio 2008

Un bel concerto...

I Ratti della Sabina
Eccoci arivati, domenica scorsa, io e Mariagrazia, al bel concerto dei Ratti della Sabina al Carnevalone di Poggio Mirteto (RI) , anche detto Carnevale Liberato.
"Io sto con chi i sogni se li fa a mano perchè c'è più gusto.
Con chi non conosce il prezzo delle emozioni e non se l'è mai chiesto..."
I Ratti della Sabina sono un gruppo folk-rock che ultimamente con belle canzoni e bei testi ecologisti e alcuni anche dedicati a Gianni Rodari, hanno avuto un grande seguito nella Sabina ma anche in tutta Italia. E' sempre un grande piacere ascoltarli dal vivo insieme a bella gente che balla con passione le loro trascinanti canzoni.

Una grande folla nella bella piazza di Poggio Mirteto, ascoltava e ballava le canzoni dei Ratti...

Un "consiglio d'amico", comprate, scaricate, procuratevi il loro cd "A passo lento", non ve ne pentirete!  ( www.rattidellasabina.it )

Ed ecco, per finire, la sorpresa annunciata... Durante il concerto e al Carnevalone, c'erano molte persone in giro, uomini e donne, con buffi cappelli di plastica o meglio di stoffa "con le corna"...
Una moda? Un modo buffo di presentarsi? Comunque erano simpatici e ci hanno ricordato che le corna nel neolitico erano un simbolo sacro, si pensi alle corna degli arieti a forma di spirale e alla la vacca, animale sacro alla Dea Madre...
E allora Mariagrazia per salutare i Ratti della Sabina gli ha fatto le corna! Così però questa non era quella specie di maledizione che tanto fa arrabbiare la gente (uno dei tanti esempi di come la civiltà patriarcale ha rovesciato in modo negativo e per denigrarli i simboli sacri matriarcali neolitici) ma bensì una benedizione e segno di gratitudine per la bella musica offerta.  E le corna indicavano la bella luna nuova a forma di falce o per l'appunto, di corna...
Sarà il recupero di un antico simbolo sacro? L'inizio di una nuova moda rispettosa delle nostre antiche radici culturali dei nativi europei? Staremo a vedere, il seme intanto è stato messo...
Stefano Panzarasa


3 febbraio 2008

Al mare con pensieri ecopacifisti

Dall'alba al tramonto...
Alcuni giorni fa sono stato ad un bel seminario organizzato dai colleghi e colleghe dell'Agenzia Regionale per i Parchi del Lazio che si è tenuto al Parco Nazionale del Circeo. Eravamo tutti alloggiati in un hotel vicino al mare e la mattina, la sera e durante le pause si poteva andare a passaggiare sulla spiaggia.
Alba, vento, pioggia, sole, onde, tramonti, disegni sulla sabbia, sogni e tanta bella gente...
Stefano Panzarasa

Ora una novità, La Canzone dell'Orecchio Verde in mp3 (a sinistra nella pagina fissa del blog), vediamo se sono riuscito a inserirla, buon ascolto...)


Partendo alle 5 da Moricone, dopo un un bel viaggio nella notte, sono arrivato finalmente all'alba  al mare.

Il sole se ne è andato via quasi subito, piove un pò ma non fa freddo e mi sento bene mentre guardo le onde e respiro l'aria marina... Davanti a me un disegno sulla sabbia che ho appena terminato, la famosa linea tripla, simbolo sacro dei nativi europei (vita, morte, rinascita).

Ed ecco una spirale, simbolo di energia e rinnovamento...

Sullo sfondo il Monte Circeo verso cui vado a fare una bella passeggiata sulla spiaggia. Quando ci vivevano i nostri antenati paleolitici in tutto il territorio laziale c'erano un paio di bande di cacciatori-raccoglitori, all'incirca 150 persone!

Il giorno dopo è tutto cambiato, niente più vento, nuvole e pioggia ma sole e una bella luce di nuovo all'alba.
Il monte però è sempre lì, dal Paleolitico sono cambiate molte cose. il territorio e la montagna sono stati devastati, le famose paludi pontine prosciugate, lì vicino è sorta persino una centrale nucleare (Borgo Sabotino), vent'anni fa lessi un bel libro di un'amica, Melania Cavelli, "Il veleno nella coda" che ne denunciava i danni ambientali per rilascio di radioattività ancora a molti anni dalla chiusura, ora non se ne sente più parlare, che sarà successo?

Passo molto tempo a guardare le onde, io normalmente sono molto agitato ma posso anche trovare la calma, comunque guardare il movimento del mare mi rilassa tanto. Le onde che si infrangono mi fanno pensare al respiro del pianeta...

In questo disegno c'è tutto il pensiero ecologista, una goccia d'acqua che da la vita, un calice, simbolo del dono e del matriarcato (al contrario della spada che il simbolo del patriarcato), una spirale e un zig-zag (persino le donne e gli uomini neanderthaliani incidevano sulle rocce questo segno per indicare l'acqua), tre onde (siamo al mare...) che si rifanno alla linea tripla neolitica e infine delle linee semiparallele come a formare un bacino fluviale...

Ed eccoci al seminario seduti in cerchio secondo la migliore tradizione tribale (così tutti sono sullo stesso piano e si vedono bene); lavoriamo tutti in ambito ecologico nei parchi e nelle riserve naturali del Lazio, quindi è un pò un omaggio ai cicli della natura... Dovevamo essere in aula ma l'abbiamo abbandonata perché fuori c'era il sole e poi io volevo vedere il tramonto...

Alla fine arriva il momento più atteso della giornata...


10 ottobre 2007

In viaggio...

Piccole storie
La scorsa settimana io e Mariagrazia l'abbiamo passata in viaggio con il camper tra un matrimonio a Urbino, una visita a Bellaria, a Ravenna e il Parco Regionale del Conero da cui infine siamo andati al Santuario della Madonna di Loreto. Ecco il racconto fotografico di alcuni fatti un pò speciali...

La bella sposa lancia il bouquet e colei che lo prende si sposerà...

Durante il pranzo di nozze mi esibisco cantando alcune mie canzoni dedicate a Gianni Rodari. "Girotondo per tutti i bambini..." dalla Filastrocca per i bambini di tutto il mondo, e anche per gli adulti che ancora amano ballare e sentirsi giovani e felici.

Il mare Adriatico. Da guardare in silenzio, ascolto il suono delle onde e penso a un respiro, quello della Madre Terra...
 
E' molto rilassante...

Ravenna, Basilica di S. Vitale e i suoi famosi mosaici. Però tutte le scene principali sono una celebrazione di una religione fondata su valori patriarcali... Qualcosa però è rimasto dell'antica armonia con la Terra...

A Bellaria, dai nostri amici Giorgio e Rosanna (lei è una bravissima cuoca vegetariana...), troviamo una rappresentazione cretese della Dea Madre neolitica che ci dà gioia e così la portiamo con noi in giardino vicino a delle belle rose...

Ecco un'altra Madre... Ma questa volta è la Madonna di Loreto (in una rappresentazione attuale), una delle tante Madonne Nere che popolano l'Europa balcanica e mediterranea, probabilmente il ricordo delle nostre radici africane e delle prime Dee Madri. Ma qui siamo in un importante santuario della cristianità e molti miti, credenze e immagini sono state trasportate, iniziando da 6000 anni fa, dal matriarcato (perdente) al patriarcato (vincente)...

E così ora in una grande basilica milioni di visitatori ogni anno vanno ad adorare la Madre Nera e il suo bambino e io mi ricordo del bel museo di Paestum dove si trovano le migliaia di immagini votive dell'antico tempio pre-cristiano della Dea Hera sempre seduta su un trono con un bambino in braccio e un melograno nell'altra mano. A pochi km in montagna c'è il moderno santuario della Madonna del Granato, pure lei con un bambino e un melograno...
Comunque è bello vedere che ancora tantissima gente è attratta dall'immagine dolce, affettuosa, compassionevole della Madre e del suo bambino, che fa pensare a una società dai valori femminili di amore, solidarietà e pace e non certo a quelli maschili-patriarcali di violenza, sopraffazione e dominio su altri esseri umani e sulla natura...
Stefano Panzarasa



 

Ultime cose
Il mio profilo

Il mondo di Puccina
Vivere con Cura
Rete Bioregionale Italiana
Asiarca
Uda
Il Campo dell'Arte
La Cerqua
Francesca Spurio
Associazione Ecofilosofica
Selvatici
Contestualismo immaginario
Il volo sciamanico
CIR
Scuola Parco Appia Antica
Reset
Paolo D'Arpini
Jim Koller
Ciro Discepolo
Fernanda Nosenzo
Indymedia
Stephen Alcorn
Teri Volini
LaSabinaonLine - di Giuseppa Genna
Ilaria Traditi
Veganblog
Saptarishis Astrology
Rinascimento-idea convegno telematico



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     marzo        maggio