.
Annunci online

orecchioverde
Dedicato a Gianni Rodari - ecologia profonda, bioregionalismo e poesia. Mangiare vegetariano e vegano per salvare il pianeta... A cura di Stefano Panzarasa - email: bassavalledeltevere@alice.it
 
 
 
 
           
       

Or che i sogni e le speranze / si fan veri come i fiori / sulla luna e sulla terra / fate largo ai sognatori. (Gianni Rodari)


http://www.stampalternativa.it/wordpress/lorecchio-verde-di-gianni-rodari/
(cliccare qui sopra)

Le notizie, gli appuntamenti, gli spettacoli...

 

 cliccare qui sotto

http://www.stampalternativa.it/libri/978-88-6222-187-0/stefano-panzarasa/l-orecchio-verde-di-gianni.html


  
www.cucinaecozoica.com  Sito sorella - CUCINA ECOZOICA - Cucina vegana e crudista ecopacifista al ritmo delle stagioni. (Cliccare a sinistra della scritta "Sito sorella" se il link non appare)
Prossimi appuntamenti per la presentazione/spettacolo del libro “L’orecchio verde di Gianni Rodari”

Sabato 5 Maggio a Roma due appuntamenti:

Biblioteca Rodari (Tor tre teste), ore 11

Libreria lettera 348, (EUR), ore 17.00

venerdì 12 e sabato 13 maggio a Treja (Macerata), incontro al Circolo Vegetariano, domenica 20 maggio a Roma a Lettere Caffé (Trastevere) con buffet rodariano biovegetariano e concerto del gruppo Insalata Sbagliata;
domenica 3 giugno a Palombara Sabina
nel giardino della bella locanda in campagna di un mio caro amico, La Locanda del Claudione, pranzo rodariano e concerto del gruppo Insalata Sbagliata;
con dolcetti vegani;

martedì 3 aprile a Roma alla scuola elementare Baiocco (quartiere Casalotti);
mercoledì 25 aprile a Vicovaro (Piazzale del cimitero);

In seguito info più dettagliate... chi è già curioso mi può scrivere a: bassavalledeltevere@alice.it

 

Stefano Panzarasa canta Gianni Rodari

 

28 gennaio - Roma, Rewind
26 febbraio - Palombara Sabina, Apriti Cofano

3 marzo, Tivoli, Libreria Fonti Sonore

6 marzo, Frascati, Scuola elementare                 

21 marzo, Roma, Biblioteca Rodari (Arbor Day - nati per leggere)

Domenica 27 Novembre – Palombara Sabina RM), Manifestazione “Apriti Cofano” (Piazzale del Campo Sportivo), ore 10-13. Con il duo acustico Marco e Mirko.
Sabato 3 Dicembre – Roma, Libreria Il Mattone (Via Bresasdola, 12 - zona Prenestina – da confermare), ore 18. Con il duo acustico Marco e Mirko.
Domenica 4 Dicembre – Bracciano (RM), ristorante vegetariano Zuccallegra, ore 18 (a seguire cena vegana - “rodariana” – prenotazioni 393.158849). Con il duo acustico Marco e Mirko. – Presenzia, Maria Teresa Ferretti Rodari.
Giovedì 8 Dicembre, Roma, Fiera della Piccola e Media Editoria (EUR, Palazzo dei Congressi, Sala Ragazzi), ore 18 – Presenziano Maria Teresa Ferretti Rodari, Vito Consoli e Mario Di Rienzo. A seguire concerto del gruppo rock rodariano Insalata Sbagliata.
Domenica 11 Dicembre (Toffia RI), Festa del Comitato Cittadino, ore 16 - concerto del gruppo rock rodariano Insalata Sbagliata.

Giovedì 22 Dicembre - presentazione spettacolo alla Scuola Elementare di Montecelio (Roma) 

Marco e Mirko – Stefano Panzarasa (voce, chitarra acustica), Roberto Capotorti (batteria, percussioni)


IInsalata Sbagliata – Stefano Panzarasa (voce, chitarra acustica), Nicola Fornari (chitarra elettrica), Luigi “Scossa” De Bonis (basso), Dario Stabile (Tastire, percussioni), Roberto Capotorti (batteria, cajun)

Stefano Panzarasa canta Gianni Rodari 

L'Orecchio Verde di Gianni Rodari - l'ecopacifismo, le poesie, la visionarietà, la pratica della fantasia e le canzoni ecologiste. A cura di Stefano Panzarasa. Prefazione di Pino Boero (con i disegni di Emanuele Luzzati e mauro Maulini)
 
+ cd (13 canzoni folk rock, punk, reggae, ballate, da una selezione dei più bei testi ecopacifisti di Gianni Rodari)
Edizioni Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri - www.stampalternativa.it (Sezione ANTEPRIME)

Le Canzoni dell'dell'Orecchioverde" - Omaggio a Gianni Rodari poeta eco-pacifista

2011 - Miei spettacoli come solista, "Marco e Mirko" (arte di strada con Roberto Capotorti) e il gruppo Rock rodariano "Insalata Sbagliata" (con Stefano Panzarasa, voce-chitarra, Roberto Capotorti, batteria, Dario Stabile, tastiera, percussioni, Luigi "Scossa" De Bonis, basso, Nicola Fornari, chitarra)

23 ottobre - PISA BOOK FESTIVAL, ORE 16.30 Stazione Leopolda, presentazione del libro "L'Orecchio verde di Gianni Rodari" Ed. Stampa Alternativa (con Mario Piatti) e concerto del gruppo Insalata Sbagliata

25 settembre - Licenza, Giardino dei Cinque Sensi, Spettacolo di Marco e Mirko all'inaugurazione del Sentiero d'Arte

14-21-28 agosto - Licenza, Giardino dei Cinque Sensi - "Il bosco, la montagna e il cielo" spettacolo di musica e poesia con Roberto Capotorti, Annelen Josten e Mariagrazia Pelaia

17 luglio - Monteleone, Marco e Mirko (artisti di strada)

26 giugno - Palombara Sabina, Marco e Mirko a Apriti Cofano

10 giugno - Palombara Sabina e Monteflavio, Marco e Mirko e il Coro dell'Orecchio Verde di Monteflavio alle feste scolastiche

8 giugno - Festa della Poesia alla Scuola media di Tivoli (RM)

3 giugno - Marino, partecipazione alla manifestazione di piazza dedicata al Referendum sull'acqua pubblica (duo "Marco e Mirko")

29 maggio - Palombara Sabina, Marco e MirKo a Apriti Cofano (musica da strada...)

27 maggio - Cretone, Coro dell'orecchio Verde alla Festa della scuola

22 maggio - Frascati, partecipazione alla manifestazione di piazza dedicata al Referendum sull'acqua pubblica (duo con Roberto Capotorti - "Marco e Mirko")

19 maggio - Incontro su Gianni Rodari alla scuola media di Nettuno insieme a Maria Teresa Ferretti Rodari

17 maggio - Le canzoni dell'Orecchio Verde per i bambini e le bambine della Scuola Montessori di Roma al Giardino dei Cinque Sensi di Licenza

3 maggio - Licenza (RM) VI° Convegno "La parola ai Poeti e ai bambini" dedicato a Gianni Rodari con il Coro dell'Orecchio Verde della scuola elementare

23 aprile - Incontro alla Biblioteca Gianni Rodari di Tor Tre Teste, (Roma)

4 aprile - Festa della Primavera alla Locanda del Claudione

19 marzo - Roma, incontro alla scuola 175° (Lunghezza) insieme a Maria Teresa Ferretti Rodari

4 marzo - Grottaferrata, incontro con padre Alex Zanotelli e esibizione del gruppo Insalata Sbagliata con la canzone "Ricicla" dedicata a Zanotelli

2010

7 dicembre - Roma, Fiera della Piccola e Media Editoria - Le canzoni dell'Orecchio verde - Incontro poetico-musicale con Stefano Panzarasa, per bambini e bambine, genitori e insegnanti. Interverranno: Maria Teresa Ferretti Rodari, Francesco Tonucci e Mario Di Rienzo. Durante l'incontro sarà anche presentato il blog Orecchioverde dedicato a Gianni Rodari (che per quella data avrà ormai superato i 100.000 contatti). Per l'occasione sarà presentato un inedito trio musicale composto da Stefano Panzarasa (voce, chitarra ), Massimiliano Ottaviani (contrabasso) e Roberto Capotorti (batttteria, percussioni).

Alcune canzoni del cd "orecchioverde" e altre mie canzoni ecopacifiste e i video sono su:
Cliccare di seguito...www.youtube.com/orecchioverde
Il video della canzone "A river I couldn't find" di James Koller, dedicata a Silvia Irti (traduzione sul post del 6/11/2010) - cliccare sotto
Quest'anno, il 2010 è la ricorrenza della scomparsa del grande poeta Gianni Rodari, potete contattarmi per il mio spettacolo di canzoni eco-pacifiste: Le canzoni dell'Orecchioverde tratte dalle sue poesie e filastrocche.
E per mangiare insieme vegetariano o vegano ci si può incontrare alla Locanda del Claudione cliccare di seguito... http://www.ilcannocchiale.it/member/blog/post/postfck.aspx?post=2357875
Per il sito della locanda cliccare di seguito... www.comunicazioneglobale.eu

 

 Omaggio a Gianni Rodari - orecchioverde - cd con 13 canzoni eco-pacifiste da poesie e filastrocche di Gianni Rodari. Voce: Stefano Panzarasa e arrangiamenti di William Urbinati e Roberto D'Ambrosio. Per richiederlo, info a: (cliccare di seguito) bassavalledeltevere@alice.it o anche sul sito: lasabinaonline.it Il cd si può troare anche a Roma a "La Chiave", Largo Argentina (L.go delle Stimmate), a Monterotondo (RM) a "Emporio Naturale", Via Garibaldi, 24 (Centro storico) e a Osteria Nuova (RI) all'erboristeria "Il nome della Rosa", Centro Commerciale La Piazzetta. www.myspace.com/orecchioverde

Ho visto anche delle vongole felici... il mio articolo
in favore degli animali: (cliccare di seguito) 
http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=5&t=33936#p270469

Spettacoli dove ascoltare le mie canzoni.

In musica poesie e filastrocche eco-pacifiste di Gianni Rodari.

 In ricordo di Gianni Rodari

 

 Domenica 18 aprile, Selci, Sagra del Fallone

Venerdì 23 aprile, alla biblioteca Rodari di Tor Tre Teste (Roma), ore 10.00, passeggiata musicale nel parco pubblico e presentazione del video "Lo zampognaro" di Julien Panzarasa tratto dall'omonima canzone del CD "orecchioverde".

Venerdì 5 maggio, ala scuola Mazzini di Roma, ore 10.00, incontro-spettacolo insieme a Maria Teresa Ferretti Rodari.

15 maggio - La notte dei Musei, spettacolo alla Facoltà di Geologia

Mercoledì 21 maggio, alla scuola elementare di Licenza (RM) nel Parco dei Monti Lucretili, ore 10, si terrà il V° Convegno "La parola ai Poeti e ai Bambini" dedicato a Gianni Rodari, ospited'onore Maria Teresa Ferretti Rodari.

Maggio (data da definire), incontro-spettacolo a Nettuno alla scuola S. Giacomo.


 19 marzo a Lunghezza (RM) ore 10 scuola elementare S. Vittorino, Via Fosso dell'Osa

17 marzo a Sabaudia, workshop Equilibri Naturali

7 marzo a Roma (Teatro Vittoria, Testaccio, ore 20.30)

29 gennaio a Terracine (la mattina) Istituto Professionale "Filosi"

23 gennaio - incontro all'Auditorium di Roma nell'ambito della Festa dei Parchi

 

 

 

10 dicembre al teatro di Poggio Moiano "Performance rodariana" L'insalata sbagliata" con degustazione per tutti...

11 ottobre alla Locanda del Claudione (Palombara Sabina)

10 agosto a Licenza: CARPE NOCTEM

Laboratorio itinerante dell'Orecchio Verde

5 luglio e 9 agosto - Roma, Castel S. Angelo, ore 9.00: Invito alla lettura (spazio F.I.E.)

I quadri di Giorgio Porcelli dedicati ai Monti Lucretili

Web Gallery sul sito: lasabinaonline.it

Spettacolo dedicato a Gianni Rodari - Le canzoni ecologiste dell'orecchio Verde

Licenza, 29 maggio 2009, ore 10, scuola media

Convegno: La parola ai bambini e ai poeti (dedicato a Gianni Rodari)

30 marzo, ore 10.30- Festival La Torta in Cielo (dedicato a Gianni Rodari) alla Fiera Vieni in Provincia (insieme al Parco dei Monti Lucretili), Roma, Galoppatoio di Villa Borghese
Abbazia di Farfa (RI)
21 marzo, ore 17.30
Convegno su Ecologia e Spiritualità
Oltre a cantare farò un intervento sul pensiero di Teilhard de Chardin, Thomas Berry e il Manifesto dell'Era Ecozoica per parlare di ecoteologia e bioregionalismo.
Calcata (VT) - Palazzo Baronale
5 aprile, oe 15.30
Fiera delle Arti Creative
Presentazione cantata del cd "orecchioverde"
Nella mattinata, passeggiata nel Parco della Valle del Fiume Treja.
Info; Paolo D'Arpini  0761.587200
circolovegetariano@gmail.com
Martedì 6 gennaio 2008
Befana per gli animali, le bambine e i bambini.
Nella splendida cornice del Parco della Valle del Treja, a Calcata (VT), la mattina passeggiata nel bosco e lungo le rive del fiume per saziare gli animali e il pomeriggio dalle bambine e i bambini del paese con le canzoni dell'Orecchio Verde di Stefano Panzarasa (Centro Visita del Parco, ore 15 - centro storico). Info 0761.587200.
Il grande Coro dell'Orecchio Verde
La mattina del 20 novembre a Roma, in Campidoglio, in occasione della giornata finale del Premio Rodari-Città di Roma, dal Parco dei Monti Lucretili arriveranno oltre 200 bambine e bambini delle scuole di Palombara Sabina, Licenza, Poggio Moiano, Montelibretti e Borgo S. Maria per un grande Coro dell'Orecchio Verde che si esibirà per la prima volta alla presenza della Signora Maria Teresa Ferretti Rodari, delle Autorità, e dei vincitori del premio.
Sabato 22 novembre, alle ore 11.00, il gruppo Orecchio Verde suonerà ancora a Roma alla Biblioteca Rodari di Tor Tre Teste.

La Canzone dell'Orecchio Verde
di Gianni Rodari

9 dicembre, Roma - Palazzo dei Congressi (EUR)
Presentazione del Premio Rodari - Città di Roma
Fiera Più Libri, Più Liberi
Spettacolo dell'Orecchio Verde, ore 12.00

13  maggio - Parco dei Monti Lucretili 
Orvinio (ore 10, loc. Pratarelle) - Accessibile..Naturalmente
Festa con il Gruppo Orecchio Verde 
11 maggio - Licenza (ore 10, Scuola Elementare)
Convegno bambini e poeti con il Coro dell'Orecchio Verde 
6 maggio - Parco dei Monti Lucretili 
Ore 10 a Civitella di Licenza
Escursione al Casale De Amicis
 


Il gruppo Orecchio Verde (nella foto: Stefano Panzarasa, Giuseppina Lodovisi e Roberto Pietrosanti)
27aprile - Licenza, ore 13
Scuola Elementare con il Gruppo Orecchio Verde
21 aprile - Montefalco, ore 15
Rovine del Borgo Medioevale
20 aprile - Roma, ore 11
Park Life (Coro Orecchio Verde)
17 aprile - Licenza, ore 13
Scuola Elementare
2 aprile - Montelibretti, ore 10
Mercato Comunale
25 marzo, Calcata, ore 15
Fiera delle Arti Creative
al Palazzo Baronale (Centro Storico) 
5 marzo, Comune di Cerveteri, sala consiliare, ore 9.30
Presentazione del libro: La Palude di Torre Flavia

28 febbraio, Comune di Ladispoli, sala consiliare, ore 9.30
Presentazione del libro: La Palude di Torre Flavia
18 febbraio, Villa Lina Bio-officina (VT), ore 15. 
Festa del Maiale
Natale 2006 - "Tour" dell'Orecchio Verde

Il Coro dell'Orecchio Verde di Licenza
Nelle scuole del Parco dei Monti Lucretili insieme a me si esibiranno le bambine e i bambini dei Cori dell'Orecchio Verde di:
-Borgo S. Maria di Montelibretti
(mercoledì 20, ore 14.30 presso il Centro Anziani);
- Licenza (giovedì 21, ore 10,00 presso la Scuola Elementare -foto);
- Moricone (venerdì 22, ore 10.00 presso la palestra della Scuola Media).
Martedì 19 dicembre: La Canzone dell'Orecchio Verde
alla presentazione del libro: La Palude di Torre Flavia. Palazzo Valentini (Piazza Venezia - Roma) ore 9.30.

A Selci (RI) insieme ai quadri di Giorgio Porcelli

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

8 dicembre, Villa Lina Biofficina - Ronciglione (VT). Intera giornata.
Incontro: Simbologia e messaggio degli alberi

Info: 0761.627857


26 novembre, Calcata (VT) - Ass. Il Granarone, ore 15.30
Incontro: Il senso della vita (arte, natura, spiritualità, società, politica, economia) 13 novembre, Cantalice (RI) - Scuola Elementare, ore 15.00
Una bella festa alla scuola con le canzoni dell'Orecchio Verde
8 ottobre, Lavagna (GE) - Biblioteca Comunale, ore 11.00
Intervento astrologico-musicale al XIII Convegno di Studi Astrologici:
"La luna bambina: fantasie, poetiche, musicali e astrologiche in Gianni Rodari"
11 settembre, Moricone (RI) - Piazza del Comune, ore 17.30
Spettacolo: Le Canzoni dell'Orecchio Verde"
6 settembre, Cantalupo (RI) - Centro Storico, ore 21
Spettacolo: "Buon anno ai gatti"
8 giugno, Moricone - Scuola Elementare, ore 12
Spettacolo del Coro dell'Orecchio Verde di Moricone
9 giugno, Licenza - Scuola Elementare, ore 12
Spettacolo del Coro dell'Orecchio Verde di Licenza
21 maggio, Moricone - Centro storico
Piazza della Fontanella
20 maggio, Palombara Sabina - Terme di Cretone
Festa del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili
12 maggio, Borgo S. Maria (Montelibretti)
Incontro con Maria Teresa Ferretti Rodari alla Scuola Elementare
5,6,7 maggio, Avalon (Pistoia), Comunità degli Elfi del Gran Burrone
Incontro della Rete Bioregionale Italiana
27 aprile, Marcellina - Borgo S. Maria di Montelibretti (RM)
28 aprile, Licenza (RM)
29 aprile, Calcata (VT)
26 aprile, Roma - Bibl. Flaiano
Al seguito del poeta americano Jim Koller
17 aprile, Montorio Romano
Manifestazione contro le privatizzazioni delle acque pubbliche
7 aprile 2006, Toffia (RI)
Festa pre-elettorale, pomeriggio-sera
14 marzo 2006, Roma
"Corre il furetto", Chiesa Madonna del Bambin Gesù, Trastevere
Insieme al Coro dell'Orecchio Verde dei bambini di Licenza
16 dicembre, Roma
Inaugurazione Biblioteca Borromeo (Primavalle)
11 dicembre, Moricone "Sapori d'Autunno"
Via dei Portici, 39 (Centro Storico - tutto il pomeriggio)

Sto cantando...




 

 


 

 

 

No - una mia canzone contro la guerra
La Rete Bioregionale Italiana ha attivato un suo blog su Il Cannocchiale che si chiama: retebioregionale

Quaderni di vita bioregionale
Info sul post del 14 luglio 2006

 

 Natale 2010

(...) mi ha fatto molto piacere conoscerla e ascoltarla (...): davvero è riuscito nelle canzoni a rendere benissimo anche nel ritmo le idee di Gianni che, come ogni concetto profondo, erano chiare, leggere, spumeggianti. La lettura di Rodari in chiave ecologista è sicuramente intrigante... (Pino Boero)

 

15 luglio-15 agosto - Capracotta (IS), Mese di animazione dedicato a Gianni Rodari "La torta in cielo" con musica, poesia, disegno, favole...

3 giugno - Marcellina, Giornata del Gioco

24 aprile - Teatro delle Palline (Roma, S. Lorenzo), incontro su Marija Gimbutas e la Civiltà dell'Antica Europa

1 aprile - Calcata, Fiera delle Arti Creative

 

 

 

2009

 

 
L'Orecchio Verde di Gianni Rodari - l'ecopacifismo, le poesie, la visionarietà, la pratica della fantasia e le canzoni ecologiste. A cura di Stefano Panzarasa. Prefazione di Pino Boero (con i disegni di Emanuele Luzzati e Mauro Maulini)
+ cd (13 canzoni folk rock, punk, reggae, ballate, da una selezione dei più bei testi ecopacifisti di Gianni Rodari)
Edizioni Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri
 
Le Canzoni dell'dell'Orecchioverde" - Omaggio a Gianni Rodari poeta eco-pacifista
 

 

23 ottobre - PISA BOOK FESTIVAL, ORE 16.30 - Stazione Leopolda, presentazione del libro "L'Orecchio verde di Gianni Rodari" Ed. Stampa Alternativa (con Mario Piatti) e concerto del gruppo Insalata Sbagliata info www.pisabookfestival.it

 

Sabato 5 Maggio a Roma due appuntamenti:

Biblioteca Rodari (Tor tre teste), ore 11 - Libreria lettera 348, (EUR), ore 17.00

 
25 febbraio 2012

L'orecchio verde di Gianni Rodari - Presentazioni e spettacoli

 
  http://www.stampalternativa.it/libri/978-88-6222-187-0/stefano-panzarasa/l-orecchio-verde-di-gianni.html

Nuovi incontri - spettacolo per conoscere il libro...
Con l'accompagnamento di Roberto Capotorti (chitarra, percussioni). tre belle occasioni per sentire il nostro rock rodariano...
Palombara Sabina - domenica 26 febbraio, ore 10.00, musica da strada a Apriti Cofano, presso il parcheggio vicino al Campo Sportivo
Tivoli - sabato 3 marzo, ore 17.00
,  presso la libreria Fonti Sonore, via 2 giugno, 9 (vicino al Cinema Giuseppetti) - www.fontisonore.com
Alla fine dell'incontro in libreria offrirò ai presenti un assaggio del "Pane più grande del sole" condito con l'olio biologico della Sabina.

Frascati - martedì 6 marzo, ore 10.00, presso Scuola Elementare di Villa Sciarra, via Don Bosco, 6 (vicino all'Ospedale), sala Nano Mondo, nell'ambito della manifestazione Diversità, Speranza, Irriverenza - www.aniciaragazzi.it
Alla presentazione parteciperanno 4 classi delle scuole locali (elementari e medie) che canteranno in coro con me... Il primo Coro dell'Orecchio Verde di Frasacati !

Comunicato Stampa a cura di Roberto della libreria Fonti Sonore
Il libro raccoglie testi dello stesso Rodari, articoli di grandi studiosi rodariani, contributi di suoi estimatori, compresi bambine e bambini, tutti accumunati dal tema dell’ecologia, dell’alimentazione vegetariana, dell’amore per la natura, del rispetto dell’ambiente.
Ecopacifista, sognatore e visionario, Gianni Rodari già negli anni ’50 aveva infatti una profonda consapevolezza ecologica. Autore di storie indimenticabili per ragazzi, nei suoi libri troviamo non solo tutto il suo amore per l’infanzia e il grande senso di solidarietà per il prossimo ma anche le grandi speranze che nutriva per un mondo migliore, in cui l’ambiente ed il rapporto con la natura assumono una grandissima importanza.Stefano Panzarasa ha anche adattato in canzoni alcuni testi di Gianni Rodari che riflettono tematiche ecopacifiste, realizzando un cd, allegato al libro, che raccoglie canzoni impegnate e divertenti in chiave folk, punk, rock, reggae.
Il mio blog dedicato al libro sul sito di Stampa Alternativa)

ULTIM'ORA
Grazie al bellissimo lavoro di Mimì e Adry ora L'orecchio verde di Gianni Rodari ha anche un suo sito dedicato:
http://libro.orecchioverde.it
Ne riparleremo...
.


7 gennaio 2012

Curiosità e Gianni Rodari...


http://www.stampalternativa.it/wordpress/lorecchio-verde-di-gianni-rodari/
Curiosando nelle librerie
Gli incontri eccezionali del mio libro...

 

Dato che sono un grande curioso per due belle giornate invernali da turista romano mi sono voluto divertire ad andare in alcune librerie del centro di Roma a vedere se avevano il mio libro, dove lo avevano messo e anche in quale compagnia….
 
- Prima tappa
, libreria Feltrinelli di Via del Babuino, non poteva essere altrimenti vista la militanza di sinistra di Giangiacomo Feltrinelli e Gianni Rodari (molto diversa però nei fatti…), comunque furono partigiani entrambi.
Entro e chiedo alla commessa dove trovare il libro e la risposta è alla sezione “critica letteraria”, in effetti il libro dovrebbe essere un saggio su Rodari ma per me è molto di più, ci sono i disegni e le poesie di bambini e bambine, le canzoni, e tanto altro, diciamo una specie di confusione creativa in omaggio al grande poeta… Così vado a cercare il libro e lo trovo vicino ad un saggio su Dante Alighieri (il sommo poeta! Un ottimo omaggio al Rodari poeta) e dall’altra parte un libro di Fernanda Pivano sulla Beat Generation (ancora poeti molto alternativi, ottimo!) Nel libro ci sono brani di alcuni di loro, giovanissimi all’epoca, Gary Snyder e il mio amico James Koller).
All’uscita la commessa gentilmente mi chiede se ho trovato il libro e io per onestà, mi sento di dirle che non ero un cliente qualsiasi… Lei è divertita e commentiamo insieme la bella compagnia che Rodari ha trovato nella sua libreria…
- Seconda tappa, Via Nazionale alla libreria Arion e lì, sorpresa!
Il libro si trova quasi all’ingresso sui tavoli dove vengono messe le novità più importanti e ce ne sono anche diverse copie. Ecco qua, alla sua destra l’ultimo libro di Simone Cristicchi “Gli italiani in Russia” (Rodari, famosissimo in Russia, ci fece numerosi viaggi) e a sinistra un libro di sulle vignette pubblicate dal New York Times tutte sullo stesso tema: i gatti! (Rodari ne era appassionato e scrisse poesie, filastrocche e racconti sui gatti, persino nel cd allegato al libro c’è la canzone “Buon anno ai gatti”).

- Terza tappa, la libreria Mel Books sempre a Via Nazionale, la migliore per riposarsi su alcuni bei divani e leggere qualcosa ma… è chiusa per inventario!
- Quarta tappa, la libreria per bambini al Punto della Editrice Giunti a Piazza S. Apostoli, ovviamente lì sono sicuro di trovare il libro e vorrei anche proporre una presentazione/spettacolo... e invece no!
Una giovane donna alla cassa mi spiega che loro non prendono libri di Stampa Alternativa (?) e poi un libro come il mio (glielo faccio vedere) secondo lei non è per bambini e sua figlia piccola non lo leggerebbe mai…! Ma non può esistere un libro per tutti? Non ho voglia di discutere (nel libro c’è di tutto, persino una favola inedita di Rodari, potrebbe leggergliela lei…) e aderisco alla sua proposta di sentirmi successivamente con il responsabile (al quale ho poi scritto ma ancora non ho avuto risposta…).-
Quinta tappa, un’altra libreria Arion allo storico e popolare quartiere di Testaccio (tappa doverosa direi, nel famoso racconto rodariano "Il pianeta degli alberi di Natale" che nel libro viene citato diverse volte quasi fosse un pianeta proto-ecologista, il protagonista, Marco, sulla terra abita, a Roma, proprio nel quartiere Testaccio!). Chiedo del libro e un addetto gentilmente mi accompagna verso uno scaffale dove c’è scritto “classici latini e greci” (lo cerca lì!?). In effetti poi guarda appena sotto nella sezione “saggi” e di copie ne hanno due e accanto si trovano “La manomissione delle parole” di Gianrico Carofiglio (l’ho letto è molto bello, riguarda le parole chiave del lessico civile: vergogna, giustizia, ribellione, bellezza, scelta, parole anche molto rodariane) e un libro di poesie di Trilussa (un altro grande poeta romano, che bell’accostamento con Rodari). Giorni fa mi era venuto in mente di organizzare una presentazione “di strada” proprio sotto la statua di Trilussa a Trastevere, sarà un segno che lo devo veramente fare? Ci penserò…
- Sesta e ultima tappa, un’altra libreria Feltrinelli, a Piazza Argentina, questa volta non chiedo nulla tanto ormai ho capito dove devo andare a cercare (nella sezione saggi – a malincuore però perché mi sembra una sezione “seria” mentre io spero che il mio libro sia sì serio ma anche molto divertente da leggere e ascoltare…). E infatti eccolo là, la sezione è su un soppalco (ma chi ci andrà?) però ce ne sono ben 4 copie messe in posizione frontale e in bell’evidenza...
Questa comunque volta il libro sembra proprio a casa… Infatti è accanto a due libri su Rodari stesso, a sinistra, “La poetica di Rodari” di Giulia Massini dell’Università di Bologna dove il nostro viene presentato come un grande utopista (e io lo so bene avendo negli anni “sperimentato” le sue utopie) e “L’universo a Dondolo” di Pietro Greco (Rodari e la scienza, interessante, l’ho anche citato), a destra invece, questa sì che è una bella compagnia, l’ultimo libro di Pino Boero (il mio caro amico, autore della prefazione del libro) su Salgari e il Corsaro Nero… Pino, ma ci sono anche altri autori fra cui Walter Fochesato, traccia un originale ritratto del famoso corsaro, cosa mangiava, dove viveva...
 
Il libro della Massini me lo prendo (infatti nella foto non c’è più…) e invece quello di Pino lo lascio (spero non me ne voglia) dato che precedentemente ho già preso un fantastico libro di James Hillman “Un terribile amore per la guerra”, il libro di un grande pacifista, sfogliando sono sicuro, da pacifista anche io come Rodari, di trovarci qualcosa di interessante contro…
Oggi infine ecco un'altro incontro eccezionale... Non in qualche libreria ma al mercatino dei prodotti biologici locali che ogni sabato si svolge  alla bella casa di campagna di Simona e Michele Rubino a Palombara Sabina a cura del gruppo Terraemani. Ci vado sempre a fare la spesa e oggi non pago nulla, ma baratto il libro con i prodotti dell'orto, un vero affare! Nella foto poi aggiungo anche il pane che faccio ogni sabato grazie all'antico forno a legna di Moricone dove ancora una anziana e cara fornaia nel centro storico accende il suo vecchio forno e cuoce le cose che la gente prepara... Io oggi le ho portato due pani e una bella teglia di patate fda fare arrosto.

Il pane che ho cotto oggi lo dedico a due care amiche, Cris (autrice nel libro di una bellissima filastrocca) e Maria Teresa, putroppo lontane, non potranno assaggiarlo, ma con tutto il cuore il mio pane di oggi è per loro... E anche gli dedico proprio la canzone dal testo di Rodari, "Il pane" che ho cantato durante la presentazione del libro ad una scuola elementare di un paese qui vicino, Montecelio, grazie all'organizzazione e l'aiuto di Luigi, "Skossa" e Nicola, rispettivamente suonatori di basso e chitarra nel mio gruppo rock rodariano "Insalata Sbagliata". 
http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=cM1FX9vnrqE  "Il pane"
Stefano Panzarasa


5 dicembre 2011

Presentazione Libro Rodari



Stampa Alternativa/Nuovi Equlibri

giovedì 8 dicembre ore 18.00

Spazio Ragazzi

alla Fiera “Più libri più liberi” a Roma Palazzo dei Congressi (Eur)

presenta i libri della collana EcoAlfabeto

L'orecchio verde di Gianni Rodari
e Orto Bimbo

ne parlano

Vito Consoli (Metodi di educazione naturalistica e ambientale, Università Roma Tre)

Mario Di Rienzo (direttore Centro Studi Rodari)

Maria Teresa Ferretti Rodari (moglie Gianni Rodari)

Stefano Panzarasa (autore)

In contemporanea laboratorio di orto per bambini guidato da Gisella Persio

Chiuderà un concerto del gruppo rock-rodariano
Insalata Sbagliata
------------------------------------------------------------------
la prossima presentazione/spettacolo del libro con il gruppo Insalata Sbagliata avverrà a Toffia (Rieti) domenica 11 dicembre, alle ore 16, nell'ambito della Festa del Natale in sostegno degli insegnanti della scuola pubblica, organizzata dal Comitato Cittadino.


27 ottobre 2011

L'orecchio verde di Gianni Rodari - il libro e le storie...

L’avventura del libro comincia…
Domenica scorsa al Pisa Book Festival si è svolta, davanti a un pubblico “rodariano” di tutte le età, bambini e bambine, mamme con carrozzine, papà, nonni e ragazzi curiosi, la prima presentazione/spettacolo del libro con il gruppo rock rodariano Insalata Sbagliata. A breve un resoconto anche fotografico, ma torniamo prima un po’ indietro…

Finalmente il 14 ottobre scorso le copie del libro mi sono arrivate! Che emozione averlo finalmente tra le mani, mi sembra un “libro-giocattolo” (Rodari si definiva un “fabbricante di giocattoli poetici”) o potrei dire “un libro che canta” (lo faccio io nel cd…).

Così mi tolgo il piacere lunedì 17 di andare a casa Rodari a Roma dalla moglie e ormai mia cara amica, la signora Maria Teresa Ferretti a consegnarle personalmente le copie che le spettano anche perché nel libro c’è una intervista proprio a lei. Maria Teresa mi accoglie contenta di rivedermi e sfoglia il libro divertita…

Poi nei giorni seguenti un fatto veramente singolare, vendo personalmente la prima copia del libro a un nuovo amico e appassionato di Rodari che ha un buffo nome “Cono”, fa il meccanico ed è anche un poeta, una persona molto speciale, mi racconta che lui ha una grande officina dove c’è di tutto, anche un aeroplano e che ama molto parlare con i clienti e lavorare in tutta calma, poi si accorge di aver finito il lavoro quando la macchina riparata gli sorride… Cono sembra un personaggio uscito dalla fantasia di Gianni Rodari… Ma la cosa speciale accade quando gli racconto che nella sua zona (abita vicino Tivoli – RM)) vive l’anziano e famoso maestro Albino Bernardini, coetaneo e caro amico di Gianni Rodari (Bernardini ha 90 anni come ne avrebbe Rodari che invece è purtroppo scomparso nel 1980) e che aveva scritto per lui diverse prefazioni dei suoi libri di favole. Tramite un’intervista a Bernardini letta su un giornale locale ho saputo che Rodari definiva “Il pane” la sua poesia che amava di più (io l’ho musicata, è nel cd allegato al libro… e poi ho citato l’articolo). Lo racconto quindi a Cono e con mio grande stupore lui mi dice che abita proprio nel palazzo di Bernardini… Insomma per farla breve Cono mi chiama il giorno dopo proprio dall’abitazione del famoso maestro che mi vuole parlare e farmi i complimenti per il libro, mi vuole anche conoscere… (altra emozione, quasi avessi parlato al telefono con Rodari…)

Ultima bella storia, la visita alla scuola media di Tivoli dove studia uno dei più giovani autori del libro, Antono Pascazi che in occasione del V° Convegno “La parola ai poeti e ai bambini” che ogni anno organizzo in un paesino del Parco dei Monti Lucretili dove lavoro (è tutto raccontato nel libro) aveva fatto un bell’intervento su Rodari che io ho messo ho pubblicato e Pino Boero l’ha talmente apprezzato da citarlo nella prefazione… Ho cercato Antonio che stava in palestra con la sua classe ed è stato molto simpatico dare davanti a tutti la copia del libro al giovane autore…

http://www.stampalternativa.it/libri/978-88-6222-187-0/stefano-panzarasa/l-orecchio-verde-di-gianni.htmlL'Orecchio Verde di Gianni Rodari - l'ecopacifismo, le poesie, la visionarietà, la pratica della fantasia e le canzoni ecologiste. Prefazione di Pino Boero + cd (13 canzoni folk rock, punk, reggae, ballate, da una selezione dei più bei testi ecopacifisti di Gianni Rodari) Edizioni Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri
http://www.stampalternativa.it/wordpress/lorecchio-verde-di-gianni-rodari/   Il mio blog dedicato al libro sul sito della casa editrice)
 Posso anche partecipare a presentazioni-spettacolo con il mio duo acustico MARCO E MIRKO o con l'intero gruppo rock rodariano INSALATA SBAGLIATA ambedue dedicati a Gianni Rodari.


17 ottobre 2011

Libro: L'orecchio verde di Gianni Rodari

L'Orecchio Verde di Gianni Rodari - l'ecopacifismo, le poesie, la visionarietà, la pratica della fantasia e le canzoni ecologiste. A cura di Stefano Panzarasa. Prefazione di Pino Boero
+ cd (13 canzoni folk rock, punk, reggae, ballate, da una selezione dei più bei testi ecopacifisti di Gianni Rodari)
Edizioni Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri


Ascolto quel che dicono gli alberi, gli uccelli, le nuvole che passano, i sassi, i ruscelli. Capisco anche i bambini quando dicono cose che a un orecchio maturo sembrano misteriose… (Gianni Rodari)

Gianni Rodari è stato il più grande poeta “civile” del Novecento e le sue idee di pace, solidarietà, uguaglianza, amore per la natura e per l’infanzia, sono espresse con poesie e filastrocche, racconti,
a partire dagli anni ‘50 e ‘60, fino a tutti gli anni ‘70. Le sue opere rivolte al mondo dell’infanzia – ma anche agli adulti – hanno precorso i tempi indicando un sentiero di consapevolezza ecologica e di empatia coi bambini di diverse generazioni, con la vita, la natura e l’intero pianeta.
Il libro presenta l’aspetto meno conosciuto di Gianni Rodari, il suo essere ecopacifista ante-litteram, sognatore e visionario, che dagli anni ‘60 aveva ben chiaro quale potesse essere il modo di vivere in quello che lui chiamava “mondo migliore”, basato sulla consapevolezza ecologica...
Nel testo sono riportati articoli di grandi studiosi rodariani come Marcello Argilli, Giorgio Diamanti, Mario Piatti e Mario Di Rienzo e dello stesso Rodari, ma altrettanto significativi sono i contributi di insegnanti, bambini, bambine, altri scrittori e poeti e operatori dell’educazione ambientale. Tutti interventi tesi a mostrare una pratica di vita ecosostenibile e basata sulla “fantasia” tanto cara a Rodari, il quale poco prima di morire ci ha donato la bellissima filastrocca “Un signore maturo con un orecchio acerbo”, considerata il suo originale “Manifesto ecologico pacifista” e da cui prende spunto, anche musicalmente, tutto il libro.
Il volume è corredato di un’ampia galleria fotografica, disegni di bambini e in particolare del contributo artistico di due grandi illustratori delle sue opere: Emanuele Luzzati e Mauro Maulini.
Nel cd allegato sono presenti 13 canzoni “per tutti” – bambini, adolescenti e adulti – in vero stile rodariano, gioioso quanto impegnato (ballate, folk-rock, punk, reggae), tratte da una selezione dei più bei testi eco-pacifisti di Rodari, musicati e cantati da Stefano Panzarasa, con la collaborazione di William Urbinati, Roberto D’Ambrosio e il gruppo rock rodariano “Insalata Sbagliata”.

Il libro è articolato in svariate sezioni […] è proprio dalla molteplicità delle sezioni che emerge – a parer mio – la ricchezza del lavoro di Panzarasa e, implicitamente, la ricchezza degli stimoli che nascono dai testi di Gianni. (Pino Boero)

Personalmente sono sicuro che [a Gianni Rodari] sarebbe piaciuto sentire Stefano Panzarasa suonare e cantare le sue filastrocche, come gli piacquero quelle di Sergio Endrigo. (Marcello Argilli)

Gianni Rodari, (1920–1980), da giovane è stato per breve tempo insegnante elementare e musicista, poi giornalista all’“Unità” e “Paese Sera”, direttore de “Il Pioniere” e il “Giornale dei genitori” e collaboratore del “Corriere dei Piccoli” e “La via migliore”. Come scrittore per l’infanzia, ma “per tutti”, ha scritto numerosi libri di poesie, filastrocche e racconti,ottenendo un grandissimo successo anche all’estero e diversi riconoscimenti tra cui il Premio Internazionale Andersen (1970), considerato il Premio Nobel per la letteratura perl’infanzia.

Stefano Panzarasa vive e lavora a Moricone (RM) come responsabile del Servizio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili. Geologo, musicista, fotografo e ceramista, co-fondatore dal 1996 della Rete Bioregionale Italiana, autore del blog Orecchioverde, dedicato a Gianni Rodari e membro del Center for Ecozoic Societies (USA).

PS - Se qualche amico o amica vuole il libro con dedica può scrivermi a bassavalledeltevere@alice.it


11 dicembre 2010

Omaggio a Gianni Rodari - Le canzoni dell'Orecchioverde

Omaggio a Gianni Rodari
Le canzoni dell’Orecchio Verde 
e la prima esibizione del trio musicale dedicato al poeta



Ascolto quel che dicono gli alberi e gli uccelli,
le nuvole che passano, i sassi e i ruscelli,
capisco anche i bambini quando dicono cose
che a un orecchio maturo sembrano misteriose…

(Gianni Rodari, da: “Un signore maturo con un orecchio acerbo”, nel testo detto anche “orecchio verde”)


Il 7 dicembre scorso al Palazzo dei Congressi dell’EUR, nello Spazio Ragazzi della Fiera della Piccola e Media Editoria, il Parco dei Monti Lucretili (Ufficio Educazione Ambientale) in collaborazione con la Biblioteca Rodari di Roma e con il Sistema Bibliotecario Romano, alla presenza di Maria Teresa Ferretti, moglie di Gianni Rodari (e anche nel ruolo di “Ambasciatrice del Parco dei Monti Lucretili"), di Mario Di Rienzo, direttore del Centro Studi Rodari di Orvieto e di Piera Costantino, direttrice della Biblioteca Rodari, si è svolto, nella commemorazione del trentennale della scomparsa del famoso poeta, l’incontro “Omaggio a Gianni Rodari – Le canzoni dell’Orecchio Verde”  che ha coinciso con la prima esibizione pubblica del trio dedicato a Gianni Rodari in omaggio al fatto che Rodari stesso da giovane suonava il violino in un trio musicale.



Il trio in omaggio a Gianni Rodari, Roberto Capotortti, Stefano Panzarasa  e Massimiliano Ottaviani




William Urbinati (il mio amico e arrangiatore di alcune mie canzoni, a sinistra), Maria Teresa Ferretti Rodari (al centro) e Mario Di Rienzo (a destra)

Durante l’incontro, in cui è intervenuta anche la nuova Direttrice del Parco, Luciana Distaso, e in una sala gremita di persone di tutte le età, bambine, bambini, adulti e anziani, sono state cantate da Stefano Panzarasa (responsabile dell’Ufficio Educazione Ambientale del Parco), alcune filastrocche eco-pacifiste di Gianni Rodari sulla pace, solidarietà uguaglianza e amore per la natura che fanno parte di uno dei numerosi laboratori di educazione ambientale (il “Coro dell’Orecchio Verde”) che il Parco propone ai bambini e alle bambine delle scuole dell’area protetta.
Gianni Rodari, un ecopacifista, un sognatore...


Piera Costantino, direttrice della Biblioteca Rodari di Roma


Luciana Distaso, attuale direttrice del Parco dei Monti Lucretili

L’incontro, a cui sono arrivati i saluti di Francesco Tonucci (Laboratorio Città dei Bambini), Pino Boero (Università di Genova), Mauro Caldera (già direttore del Parco della Fantasia – Rodari) e Marta Letizia (Agenzia Regionale per i Parchi del Lazio), è stata una bella occasione per presentare il Parco dei Monti Lucretili e le sue attività di educazione ambientale, il blog Orecchioverde ed è anche stata organizzata una degustazione dell’olio biologico del Parco con il pane prodotto nell’ambito del laboratorio permanente di educazione ambientale e alimentare curato da Giuseppina Lodovisi (operatrice del parco) nell’ambito della partecipazione dell’Ufficio Educazione Ambientale alla “Piazza del Contadino” che si svolge prima domenica del mese alla tradizionale Fiera di Osteria Nuova (RI), in collaborazione con il Comune di Frasso Sabino. 






Gianni  Rodari in Russia

Presenti all’incontro anche Vito Consoli (già direttore dell’Agenzia Regionale dei Parchi del Lazio), Angelo Leone (Edizioni Stampa Alternativa), i genitori di Silvia Irti, grande amica del Parco dei Monti Lucretili, recentemente scomparsa e alla quale è stato reso un sentito omaggio, l'insegnate  Daniela Macari e  alcuni  suoi alunni  e alunne venuti dalla scuola S. Giacomo di Nettuno (con i saluti della Preside, Annamaria Cervoni) e, insieme ai suoi genitori e Pia Sgueglia, la sua brava insegnante, Enxhi Mandija, giovanissima studentessa albanese che due anni fa con la sua classe (4° elementare dei Castelli Romani) aveva visitato il Giardino dei Cinque Sensi (area didattica del Parco nel Comune di Licenza) e al ritorno come ringraziamento aveva inviato una sua bella poesia che è stata invitata a leggere per l’occasione, eccola…


Cosa non direi,
cosa non farei
per avere la forma
che oggi vorrei
lasciami scegliere
quale essa sarà
non più di umana
ma di sirena, oplà.


Giseppina Lodovisi (Ufficio Educazione Ambientale del Parco dei Monti Lucretili



Alla manifestazione hanno anche partecipato i musicisti “volontari” Massimiliano Ottaviani (contrabbasso) e Roberto Capotorti (batteria) ed è stata fatta assaggiare da Daniela Cassone la marmellata di ortica citata in un suo famoso racconto “L’Apollonia della marmellata” e preparata per l’occasione dall’Associazione Vivere con Cura. Infine su Youtube è possibile visionare il videoclip amatoriale realizzato da Italo Cassa.

http://www.facebook.com/l/5d0c2e1DBrwphjhmPh9EwZjQ4_A;www.youtube.com/watch?v=56T7iVIeEJM




Angelo Leone (Stampa Alternativa), Stefano Panzaraasa  e Maria Teresa Ferretti  Rodari


A cura di Stefano Panzarasa

Per conoscere il Parco dei Monti Lucretili e le attività di educazione ambientale e formazione ecologica: www.parcolucretili.it (Sezioni "Un modo migliore" e "Audio, video").


29 maggio 2010

Dedicato a Gianni Rodari - Convegno: La parola ai poeti e ai bambini

Dedicato a Gianni Rodari

V° Convegno:

La parola ai poeti e ai bambini

Parco dei Monti Lucretili, fra conservazione della natura e società ecologica

3 giugno 2010 - Scuola di Licenza, ore 10.00

 

Se ci diamo una mano / i miracoli si faranno / e il giorno di Natale / durerà tutto l'anno.   (Da "Lo zampognaro" di Gianni Rodari)   

 Il convegno, organizzato insieme all'Istituto Comprensivo di Vicovaro (RM) nell'ambito del Laboratorio della Poesia, uno degli eco-laboratori ideati dal Servizio Educazione Ambientale del Parco dei Monti Lucretili, è dedicato alla figura del grande poeta Gianni Rodari e alle sue poesie e filastrocche sulla pace, la solidarietà, la giustizia. l'amore per la natura e ovviamente i bambini e le bambine. 

    Quest'anno in particolare vista la ricorrenza della scomparsa di Rodari tutti gli alunni e le alunne della scuola elementare di Licenza e anche parte di quella di Vicovaro dedicheranno i loro interventi alla figura del grande poeta. Inoltre sarà anche commemorata la figura della poetessa Gianna Gelmetti che era intervenuta già due volte al convegno e anche lei recentemente scomparsa.

  Il convegno è giunto ormai alla sua V° edizione e negli anni scorsi ha già visto la presenza di poeti italiani e stranieri come Elio Pecora, Luciana Marinangeli, Francesco Marroni, Flavia Cristandi, Gianna Gelmetti, Filippo Agostini, Annelen Josten e James Koller. Proprio quest'ultimo, poeta della Beat Generation e ora affermato poeta ecologista sarà nuovamente presente quest'anno.

    Al convegno come sempre sarà presente Maria Teresa Feretti Rodari anche in qualità di "Ambasciatrice del Parco dei Monti Lucretili", titolo che ormai ricopre con piacere dal 2007 e che le è stato assegnato in virtù dell'apprezzamento da lei dato alle attività che l'Ente Parco svolge nel campo dell'educazione ambientale e dei numerosi laboratori didattici dedicati a Gianni Rodari organizzati dal Servizio Educazione Ambientale e prima di tutti il Laboratorio Coro dell'Orecchio Verde dove ogni anno centinaia di bambine e bambini cantano filastrocche eco-pacifiste musicate da Stefano Panzarasa (responsabile del Servizio E.A.) da testi di Gianni Rodari. Sarà presente inoltre anche Mario Di Rienzo, Direttore del Centro Studi Rodari di Orvieto insieme al Direttore dell'Ente Parco, Luigi Russo, il Presidente, Paolo Piacentini e il Direttore dell'Agenzia Regionale per i Parchi, Vito Consoli.

    Il convegno vedrà inoltre l'esibizione del Coro dell'Orecchio Verde di Licenza, del gruppo musicale degli alunni della scuola media di Vicovaro,, la presentazione di un videoclip musicale dedicato a una poesia di Gianni Rodari, "Lo zampognaro" e la lettura di un bel messaggio augurale "rodariano" di Pino Boero.
 
                      Se mi date una mano
                      Coglierò per voi rami di pino
                      Pieni di aghi lunghi e verdi
                      Non vedete come è azzurro il mondo
                      Con questo lume di luna?
 
                                                                     Gianna
 
 
Info: Parco dei Monti Lucretili 0774.637027

 


16 aprile 2010

Gianni Rodari trenta anni dopo...

14 aprile 2010...

1980-2010 - In ricordo di Gianni Rodari e la sua visione ecopacifista alla Scuola Materna ed Elementare di Monteleone Sabino. (In fondo al post, i prossimi appuntamenti)

Inizia lo spettacolo, offerto dal Servizio Educazione Ambientale del Parco dei Monti Lucretili in onore di Gianni Rodari con la valigia dell'orecchioverde, cosa ci sarà dentro? Tante meraviglie? C'è una gerande attesa...

Ecco la mia raccolta di un pò di cose care a Gianni Rodari (nella foto della bella rivista "La vita scolastica"), il pane (fatto da me), gli animali, l'orecchio acerbo (verde) per ascoltare i bambini, gli alberi, le nuvole, persino i sassi... Tutti hanno qualcosa interessante da dire... La bandiera della pace l'avevo già tirata fuori... Anche il Parco dei Monti Lucretili, un piccolo bel pezzetto protetto del pianeta è con noi...

"Ci sono paroele per gli amici / Buon giorno, Buon anno, siate felici... / La più cattiva di tutta la terra / è una parola che odio, la guerra / per cancellarla senza pietà / gomma abbastanza si troverà."  (Gianni Rodari dalla Filastrocca delle parole - proprio adatta ai bambini e alle bambine delle scuole di tutto il mondo....)

E così con insieme a Giuseppina canto i "giocattoli poetici" di Rodari (la definizione è la sua) proprio nel giorno della ricorrenza della sua scomparsa, e per le bambine e i bambini tante parole in musica sulla pace, la solidarietà l'amore per la natura, la giustizia, "un mondo più bello" diceva il caro Gianni Rodari... Ripensando a Gianni Rodari è un pò come guardare indietro per costruire il futuro (da una bella immagine di Pino Boero).

La trombetta, la topolina e il pianeta ci fanno compagnia... Anche il pane, anzi due, canto pure la canzone (dalla omonima poesia tanto cara a Rodari), e poi offriamo a tutti un gustoso assaggio di pane e olio biologico (offerto da Giuseppina).

"Se io facessi il fornaio / vorrei cuocere un pane / così grande da sfamare / tutta la gente che non ha da mangiare..."  E ancora, nel finale, proprio in sintonia con la scuola: "... Sarà una data da studiare a memoria / un giorno senza fame / il più bel giorno di tutta la storia." Grazie Gianni, per queste belle parole che mi hanno sempre commosso...

Veramente un bello spettacolo, pieno di allegria e di speranza...

"Personalmente credo che la capacità di utopia dei bambini sia un elemento di forza nella loro autoeducazione..." (G. R.)

A volte basta poco per sentirsi felici...

Stefano Panzarasa

 

 

Gianni Rodari conosceva l'arte di affascinare bambine e bambini, parlare e scrivere per loro, farli divertire e riflettere...  La sua proposta educativa, dice Giorgio Diamanti, è sempre attuale, come è attuale ancora il suo messaggio civile e ideale caratterizzato da una grande passione, e Rodari stesso ce la spiega con delle bellissime parole:

Intendo per passione la capacità di resistenza e di rivolta... Il coraggio di sognare in grande; la coscienza che abbiamo come uomini di cambiare il mondo in meglio... Il coraggio di dire di no quand'è necessario, anche se dire di sì è più comodo; di non fare come gli altri, anche se per questo bisogna pagare un prezzo.

 

In ricordo di Gianni Rodari

Appuntamenti per ascoltare le canzoni eco-pacifiste di Stefano Panzarasa tratte dalle poesie e filastrocche di Gianni Rodari di cui quest'anno ricorre il trentennale della sua scomparsa: 

Venerdì 23 aprile, alla biblioteca Rodari di Tor Tre Teste (Roma), ore 10.00, passeggiata musicale nel parco pubblico e presentazione del video "Lo zampognaro" di Julien Panzarasa tratto dall'omonima canzone del CD "orecchioverde".

Venerdì 5 maggio, ala scuola Mazzini di Roma, ore 10.00, incontro-spettacolo insieme a Maria Teresa Ferretti Rodari.

Mercoledì 21 maggio, alla scuola elementare di Licenza (RM) nel Parco dei Monti Lucretili, ore 10, si terrà il V° Convegno "La parola ai Poeti e ai Bambini" dedicato a Gianni Rodari, ospited'onore Maria Teresa Ferretti Rodari.

Maggio (data da definire), incontro-spettacolo a Nettuno alla scuola S. Giacomo.


10 aprile 2010

In ricordo di Gianni Rodari

14 aprile 1980 - 14 aprile 2010 - Trent'anni dopo...

In ricordo di Gianni Rodari

Appuntamenti per ascoltare le canzoni eco-pacifiste di Stefano Panzarasa tratte dalle poesie e filastrocche di Gianni Rodari di cui quest'anno ricorre il trentennale della sua scomparsa:

Gianni Rodari conosceva l'arte di affascinare bambine e bambini, parlare e scrivere per loro, farli divertire e riflettere... 

 

Mercoledì 14 aprile Gianni Rodari sarà "ricordato in musica" alla scuola materna di Monteleone Sabino (RI).

Venerdì 23 aprile, alla biblioteca Rodari di Tor Tre Teste (Roma), ore 10.00, passeggiata musicale nel parco pubblico e presentazione del video "Lo zampognaro" di Julien Panzarasa tratto dall'omonima canzone del CD "orecchioverde".

Venerdì 5 maggio, ala scuola Mazzini di Roma, ore 10.00, incontro-spettacolo insieme a Maria Teresa Ferretti Rodari.

Mercoledì 21 maggio, alla scuola elementare di Licenza (RM) nel Parco dei Monti Lucretili, ore 10, si terrà il V° Convegno "La parola ai Poeti e ai Bambini" dedicato a Gianni Rodari, ospited'onore Maria teresa ferretti Rodari.

Maggio (data da definire), incontro-spettacolo a Nettuno alla scuola S. Giacomo.

Gianni Rodari in uno dei suoi viaggi in Russia.

Una bella persona... Maria Teresa Ferretti, moglie di Gianni Rodari, ora "Ambasciatrice del Parco dei Monti Lucretili" da sempre ormai impegnata a rappresentare Gianni Rodari in mille occasioni, nelle scuole, biblioteche convegni, feste in suo onore...

 

Io amo cantare le poesie e le filastrocche di Gianni Rodari sulla pace e contro la guerra, la solidarietà, l'amore per la natura, l'uguaglianza, amo seguire le indicazioni del grande poeta, la sua visione di un mondo migliore...

(Su Rodari, la sua vita, il suo pensiero e le sue opere, segnalo il bel saggio di Pino Boero "Una storia, tante storie" appena pubblicato per le Edizioni Einaudi e dove con grande soddisfazione ho visto citato il mio lavoro di cantante ecopacifista "rodariano".

"Ascolto quel che dicono gli alberi e gli uccelli / le nuvole che passano, i sassi, i ruscelli..." (Dalla filastrocca "Un signore maturo con un orecchio acerbo", pubblicata nel 1979 a pochi mesi dalla sua morte, per me  La Canzone dell'Orecchio Verde, una sorta di testamento ecologista di Gianni Rodari.

www.myspace.com/orecchioverde (canzoni ecopacifiste e video)

Io e Mariagrazia, artisti ecopacifisti di strada...

www.parcolucretili.it  (il sito del Parco con la sezione "Un mondo migliore" dedicata all'educazione ambientale e alla formazione ecologica - il mio lavoro...) - In primo piano la recensione del libro di Pino Boero.

Calcata, domenica 11 aprile - Fiera delle Arti Creative, ore 16.00 Palazzo Baronale (Centro Storico) - Info Paolo D'Arpini - 0765.587200


16 aprile 2009

CD orecchioverde - Dedicato a Gianni Rodari

Dedicato a Gianni Rodari
orecchioverde

"Or che i sogni e le speranze
si fan veri come fiori
sulla luna e sulla terra
fate largo ai sognatori."
   Gianni Rodari, da "Sulla luna"
Le canzoni dell’Orecchio Verde (folk, rock, punk, reggae, swing, ballate) sono un omaggio a Gianni Rodari e alle sue poesie e filastrocche, in cui il poeta parla alle bambine, ai bambini e agli adulti di valori come la pace, la solidarietà, l’uguaglianza, l’amore e il rispetto per la terra, le piante e gli animali, radici fondamentali della moderna visione eco-pacifista. Questi testi, scritti principalmente negli anni ’50 e ’60, ci fanno conoscere Rodari come un vero e proprio poeta visionario, probabilmente il più grande poeta civile italiano del ‘900.

Stefano Panzarasa (musiche, voce e chitarra acustica), William Urbinati (chitarra elettrica, arrangiamenti), Roberto D'Ambrosio (tastiere, arrangiamenti), Dario Stabile (tastiere, percussioni, mixaggio).

 

bassavalledeltevere@alice.it o su www.lasabinaonline.it oppure:
a Roma a "La Chiave", Largo Argentina (Largo delle Stimmate,
a Monterotondo (RM) a "Emporio Naturale", Via R. Garibaldi (Centro storico),
a Osteria Nuova (RI) all'erboristeria "Il nome della rosa", Centro Commrciale La Piazzetta

 

Alcune canzoni del cd e altre mie canzoni sono su www.myspace.com/orecchioverde

 





“Orecchioverde”
Omaggio a Gianni Rodari

Di Silvia Irti
(Recensione pubblicata sulla rivista Ricerca '90, Luglio 2009)

Sin dalla prima volta che ho ascoltato le canzoni che Stefano gentilmente mi inviava in anteprima via mail ho provato delle strane emozioni, erano suoni e testi mai sentiti: è una musica che va ascoltata con il cuore della natura, per ascoltarla davvero bisogna lasciarsi trasportare dalle note, dalla sua melodia. A mio parere nelle canzoni viene propugnata una visione della vita all’insegna del confronto dell’armonia della natura con il rumore assordante della quotidianità, si propone di ascoltare il nostro pianeta, la nostra terra tramite poesie e filastrocche eco-pacifiste scritte tanto tempo fa per bambine e bambini dal grande poeta Gianni Rodari ma sempre attuali.
Io ho interpretato Oreccchioverde come un albero che nasce dal cemento, come l’ailanto, una pianta infestante, che quindi è “infestante”, difficile da comprendere da chi appartiene a quell’agglomerato informe, l’uomo medio disinteressato al mondo che lo circonda, alienato totalmente. Orecchioverde incarna l’idea di chi si oppone a questo modo di vivere proponendo un altro modo di vivere, nasce anche dalla terra bruciata (paragonabile alla difficilissima situazione che si vive oggi dove vige l’imperialismo e la sfiducia rispetto ad un futuro migliore) e cerca di cantare pensieri controcorrente rispetto alla mentalità qualunquista e “.. se ci diamo una mano i miracoli si faranno e il giorno di natale durerà tutto l’anno…”, è un inno alla speranza per il futuro ma anche un invito ad agire, ad impegnarsi affinché le cose pur lentamente possano cambiare.
Ascoltando le canzoni sembra di sentire il profumo della primavera, dei boschi, è un suono avvolgente che sembra provenire dalla natura, dal canto degli uccelli.
Noi, figli della natura ci siamo dimenticati che siamo solo “ospiti” della terra e a maggior ragione dobbiamo rispettarla e proteggerla.
Va poi sottolineato che la particolarità delle parole di queste canzoni è che vengono dal cuore di chi vive la ogni giorno con lo sguardo ingenuo e semplice di un “peter pan cresciuto” che si sorprende delle bellezze della vita, l’ingenuità e la semplicità che ascolta però i “suoni della vita” con l’orecchio di una persona matura che ha gustato il nettare ma si è ammalato anche per l’ignoranza di tanta gente qualunquista. Queste persone hanno gli occhi coperti dal “muro dell’indifferenza”, così da non vedere la povertà sempre più diffusa, il dramma che vivono persone malate e relative famiglie, le guerre(etc.). l’altro problema forse ancor più grave è l’idea che “tanto le cose non cambiano, “il declino della società è irreversibile..”!
Il messaggio di speranza trasmesso da queste canzoni è accompagnato da suoni allegri, rock-folk, popolari, frizzante donando armonia e sollecitando le persone ad agire comprendendo la realtà circostante ricercando l’armonia delle cose.

Buon ascolto!

 

 

 



 



 

Ultime cose
Il mio profilo

Il mondo di Puccina
Vivere con Cura
Rete Bioregionale Italiana
Asiarca
Uda
Il Campo dell'Arte
La Cerqua
Francesca Spurio
Associazione Ecofilosofica
Selvatici
Contestualismo immaginario
Il volo sciamanico
CIR
Scuola Parco Appia Antica
Reset
Paolo D'Arpini
Jim Koller
Ciro Discepolo
Fernanda Nosenzo
Indymedia
Stephen Alcorn
Teri Volini
LaSabinaonLine - di Giuseppa Genna
Ilaria Traditi
Veganblog
Saptarishis Astrology
Rinascimento-idea convegno telematico



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     gennaio        marzo